#tuesdaynight: Il punto sulla trentatreesima giornata di Premier League

Come si sono comportate le squadre nell’ultimo turno?

L’esultanza di Salah dopo la rete del 2 a 1
(Credits to: fcnaija.com)

Il weekend del massimo campionato inglese, ridotto per le semifinali di FA Cup, si è aperto straordinariamente, visti gli impegni di Champions League della settimana, di venerdì sera con lo scontro tra Southampton e Liverpool. Nonostante lo vantaggio iniziale per i Saints, i Reds rispondono presente e grazie ad un’ottima prestazione ribaltano la gara chiudendola per 3 a 1 e riguadagnandosi così la vetta della classifica in attesa del recupero della giornata di Premier da parte del Manchester City.

Sabato di vittorie in trasferta

Il primo gol di Vardy, giunto ora a 15 stagionali in Premier League
(Credits to: indipendent.co.uk)

Stesso risultato anche in Bournemouth Burnley, con i padroni di casa che vanno in vantaggio grazie ad un autogol, ma che si fanno sorprendere in ripartenza e due volte in situazioni di calci piazzati. Ottima prestazione, invece, per il Leicester: grazie al vantaggio del primo tempo e alle tre reti messe a segno nel secondo (Spicca la doppietta di Vardy), rende inutile il gol di un Huddersfield ormai senza obbiettivi. Tutt’altra prestazione per quanto riguarda il Crystal Palace che soffre moltissimo al St. James’ Park contro il Newcastle (Solo 2 tiri tentati contro i 18 dei Magpies), ma che porta a casa i 3 punti grazie ad un rigore trasformato a meno di 10 minuti dal termine.

Alti e bassi londinesi

L’incontenibile gioia di Hazard dopo la perla che ha sbloccato il risultato
(Credits to: espn.co.uk)

Nell’unico match della domenica era impegnato l’Arsenal, chiamato a vincere per riprendersi un posto in Champions League, ma si è trovato davanti un Everton in netta ripresa che ha surclassato dal punto di vista di gioco e occasioni la squadra di Emery, nonostante l’1 a 0 finale faccia pensare ad una partita combattuta. Nel Monday-Night, invece, grande vittoria per il Chelsea in casa sul West Ham: il gioco di squadra apparentemente ritrovato e un Hazard in forma smagliante (2 gol per il talento belga) regalano il 2 a 0 e il momentaneo terzo posto ai Blues, in attesa dei recuperi del 23 e del 24 Aprile.