Games

Tuscany e Moor Visitors, le espansioni di Viticulture

Adv
Adv

Tuscany e Moor Visitors – Ben 2 estensioni per uno dei titoli fondamentali della casa editrice Stonemaier Games, arrivato in Italia grazie alla Ghenos Games (che ringrazio per le copie).
Di Viticulture ne ho trattato la recensione poco tempo fa, proprio qui. Si tratta di un titolo con diverse meccaniche classiche, tra cui piazzamento lavoratori e gestione della mano. La tematica è la produzione di vino nelle affascinanti terre Toscane, per l’appunto.

tuscany
Moor Visitors – PHC: Emanuele Iuliano

Se una delle espansioni, ovvero Moor Visitors, offre appena un contenuto discreto che va ad aggiungersi a quello del gioco base; con Tuscany invece abbiamo delle importanti novità. Curiosi? Calice alla mano e giù di lettura!

Strutture, influenza e lavoratori – Contenuto: Con cosa giochiamo

Partiamo con la scatola davvero pocket di Moor Visitors. Sulla copertina un’illustrazione che riprende le terre arate raffigurate su tabellone e plance giocatori. Al suo interno:
– 20 Carte Visitatore Invernale
– 20 Carte Visitatore Estivo
– 1 Carta Visitatore Promoter (ricambio per la seconda edizione promoter)
– 1 Carta macchina per la vendemmia (ricambio per macchina per la vendemmia Tuscany)

Con una dimensione simile alla confezione di Viticulture ma con uno spessore più sottile, eccone il contenuto:
Contenuto
– 36 Carte struttura
– 6 Plance costruzione
– 11 Carte lavoratore speciali
– 14 Segnalini lavoratore speciale
– 1 Plancia
– 36 Segnalini influenza
– 1 Regolamento

Notiamo subito la presenza di una nuova tipologia di carte, quelle “Struttura”. Inoltre sono presenti sia un nuovo tabellone di gioco che delle aggiunte alle plance giocatori. Chiudono il pacchetto, la presenza di lavoratori speciali ed i segnalini influenza.

Tuscany e Moor Visitors – Le novità

Moor Visitors, come avrete notato, aumenta il pool delle carte Visitatore. Questo permette di aumentare la variabilità di gioco grazie anche alle nuove scelte e gli stili di interazione che le stesse presentano. Tra questi, ad esempio, sarà presente una carta che verrà passata di mano in mano tra i giocatori, per la costruzione di strutture.
Mentre la maggior parte presenta più opzioni tra cui scegliere o effetti che si attivano alla fine della partita.
Inoltre sono presenti due carte sostitutive; una per il gioco base e l’altra per Tuscany.

tuscany
Tuscany – PHC: Emanuele Iuliano

Tuscany, invece, offre un grande ampliamento dell’esperienza di gioco.
Si presenta sotto forma di moduli, ma viene semplice ed automatico inserirli tutti nella stessa partita.
Innanzitutto la presenza della Plancia Estesa, più grande di quella di Viticulture. Essa aggiunge la possibilità di piazzare i lavoratori anche durante la Primavera e l’Autunno.
Gli spazi, quindi le azioni, vengono suddivisi in colonne ed associati al colore della stagione; così come le carte da pescare e giocare nello stesso periodo.
Avremo infatti: carte verdi in Primavera, gialle in Estate, Viola in Autunno e Blu in Inverno.

Questo non cambia il meccanismo di base del posizionamento dei nostri meeple, con l’eventuale bonus di cui beneficiare per lo stesso.
Cambia anche il Tracciato del Risveglio. Ora concede bonus durante tutte le stagioni, ad eccezione della Primavera. Fondamentale è il procedimento per raccogliere il segnalino Primo Giocatore, il quale adesso è disponibile solamente nell’ultima riga del tracciato. Bisognerà quindi essere ultimi per un round, per poter guadagnare la prima posizione in quello successivo.
Infine, la plancia, presenta anche un Lato 2 per poter giocare con le carte arancioni denominate “Struttura“.

Strutture ed Influenza

Per poter giocare con le Carte Struttura, sarà necessario aggiungere anche le piccole estensioni alle plance giocatori. Basterà sfruttare sempre l’azione “Costruisci una Struttura“, per poterle calare nella propria area di gioco. Ovviamente, si dovrà pagare l’apposito costo e andranno posizionate su uno dei due spazi della nuova plancetta, oppure su delle aree Vigne libere, cioè senza Viti.
Tutte le Carte Struttura forniscono immediatamente 1 PV appena vengono costruite. Per demolirle senza alcun costo, andrà posizionato un lavoratore sull’azione “Demolire una Struttura“.

Abbiamo diversi tipi di struttura:
Azione, con uno spazio lavoratore ed un costo per ottenerne i benefit.
Miglioria, forniscono un bonus perenne.
Saldo, aggiungono un’ulteriore rendita ogni anno oltre a quella classica dei soldi.

tuscany
Area dell’Influenza . PHC: Emanuele Iuliano

Tuscany introduce anche il concetto di “Influenza“, indicata dal simbolo di una stella. Tramite questa azione sarà possibile estendere la propria presenza nelle varie zone della Toscana.
Posizionando un lavoratore sulla specifica azione, potremo piazzare una stella sulla piccola mappa presente in basso a sinistra sulla Plancia Estesa. Se lo abbiamo già fatto in precedenza, allora potremo spostarne una come mossa alternativa.
Quando vengono posizionate per la prima volta, si ottiene immediatamente il bonus stampato nella zona.
A fine partita si otterranno i PV riportati, in base alle maggioranze di Influenza dei giocatori.

Lavoratori Speciali ed altre azioni

All’interno della confezione sono presenti 2 lavoratori aggiuntivi per ogni giocatore, simpaticamente serigrafati rispettivamente con aspetto maschile e femminile.
Durante il setup, introducendo questo modulo, andranno pescate due Carte Lavoratore tra le 11 disponibili. Queste assegneranno un’abilità speciale ed unica ad ognuno dei meeple decorati.
Tali lavoratori speciali potranno essere recuperati con la solita azione “Addestra un lavoratore“, pagando semplicemente 1 lira in più rispetto a quando richiesto per quelli normali.

Ovviamente, potranno anche essere usati senza sfruttare le loro abilità e rientrano, comunque, nel limite massimo di 6 lavoratori per giocatore.
Tra le altre azioni introdotte in Tuscany troviamo, in Estate, “Commercio” che sostituisce “Vendere uve”. Ora potremo effettuare delle conversioni tra monete, PV, carte o uva.
Poi vi è “Vendi un Segnalino Vino“, in Inverno, che dona immediatamente PV in base alla tipologia di vino venduta. Infine, tra quelle già discusse, in Primavera c’è “Posiziona o Muovi Influenza“.
Altro dettaglio fondamentale, è che la partita termina non appena un giocatore raggiunge o supera la soglia dei 25 PV e non più 20 come in Viticulture.

Tuscany e Moor Visitors – Titoli di coda

Tuscany rappresenta al meglio come sia possibile migliorare un gioco già di per sé completo, a mio parere.
La cosa che mi piace di più è l’idea di poter svolgere delle azioni in tutte le stagioni. Rende ogni momento della partita veramente decisivo e migliora l’esperienza di gioco.

Tuscany e Moor Visitors, le espansioni di Viticulture
Plancia giocatore – PHC: Emanuele Iuliano

Le Carte Struttura offrono tanta varietà di scelta nello sfruttare l’azione per la costruzione delle stesse. Dopo un po’ risultava poco soddisfacente avere sempre le stesse possibilità. Inoltre queste presentano anche dei benefici interessanti.

I Lavoratori Speciali vanno ad affiancare la loro importanza a quella del viticoltore grande, l’unico in grado di posizionarsi anche su spazi già occupati. Ne esistono ben 11 tipologie diverse, ognuna con un ruolo ed una strategia che arricchiscono ancora di più il pool di scelte.

L’influenza è una piccola chicca che permette di sconvolgere il risultato finale durante il conteggio dei punti, grazie alla meccanica delle maggioranze. Una buona strategia a lungo termine da scegliere durante il gioco.
Perfino la modifica al Tracciato Risveglio rende il momento di fine round fondamentale per l’intera esperienza.

Insomma, Tuscany (insieme alle carte di Moor Visitors) è una Espansione con la E maiuscola. Risulta davvero difficile scegliere uno solo dei piccoli moduli da aggiungere al gioco base; per questo ovviate per la soluzione più facile: inseriteli tutti!

Brindiamo alla magnifica Toscana e al suo buonissimo vino, soprattutto se prodotto con Viticulture!

Have a good game!

Seguici su:


Adv
Adv

Emanuele Iuliano

Napoletano all'anagrafe ma viaggiatore di innumerevoli mondi grazie alla sua fantasia. I boardgames si annoverano fra le sue più grandi passioni, insieme a quella per la scrittura. Dall'unione di queste, nasce la voglia di entrare a far parte del team di Metropolitan Magazine Italia, in particolare tra i folli Unicorni di InfoNerd.

Related Articles

Back to top button