Attualità

Perché acquistare una tv con decoder satellitare integrato per godere di tutta la programmazione

Se stai pensando di acquistare un nuovo televisore dopo aver detto addio al tuo vecchio apparecchio di casa, certamente ti troverai di fronte a tantissimi dubbi su marca, modello e specifiche tecniche. Ciò che invece è assolutamente certo è la tipologia di televisore con cui dovrai confrontarti, ovvero una tv con decoder satellitare integrato, essendo ormai i modelli che si trovano, quasi esclusivamente, in commercio, insieme alle smart tv.

Se appartieni a quel target di utenti meno avvezzi ai cambiamenti tecnologici e ti stai chiedendo se è davvero necessario abbandonare il decoder per acquistare una tv con decoder satellitare integrato, ti diciamo subito di si.

L’acquisto, infatti, è praticamente obbligato soprattutto in virtù di alcuni importantissimi cambiamenti che avverranno nel corso di questo 2020 e del prossimo 2021 che riguardano il mondo dei televisori e delle trasmissioni.

Nulla di sconvolgente, eh, non preoccuparti, non dovrai cambiare televisore a ogni avvento tecnologico. Si tratta solo di una modifica relativa al numero di frequenze che dovranno essere liberate per far spazio alla comunicazione mobile che richiede sempre maggiori prestazioni. Dal primo settembre 2020, a rotazione, tutte le regioni d’Italia si adegueranno a questo nuovo standard e, se possiedi un vecchio televisore, dovrai necessariamente cambiarlo con uno di una generazione più recente.

Se invece hai cambiato abbastanza recentemente la tv di casa e vuoi verificare che il standard sia adeguato alle nuove modifiche, ti basterà sintonizzarla su uno dei canali tra il 100 e il 200 e verificare la lettura di un messaggio che ti indicherà l’adattamento automatico dell’apparecchio ai nuovi standard.

Televisione satellitare: cos’è

La televisione satellitare, quella di cui quindi possiamo godere grazie ai televisori con decoder satellitare, è un particolare tipo di televisione che arriva nelle nostre case grazie a delle onde radio trasmesse attraverso dei satelliti. Esattamente per questo motivo, per poter vedere le programmazioni della televisione satellitare, oltre al decoder e necessario installare un’antenna parabolica, o parabola.

Uno dei maggiori plus della televisione satellitare è certamente quello di poter guardare le programmazioni tv estere perché, diversamente da quanto accade con la televisione terrestre, la copertura è continentale.

Per ricevere quindi il segnale satellitare è necessario che il nostro apparecchio televisivo soddisfi degli standard di compatibilità dati sia dal decoder, che può essere integrato o meno (oggi sono maggiormente diffuse le tv con decoder satellitare integrato), che dalla presenza dell’antenna parabolica, la cui grandezza dipende fondamentalmente dalla potenza del satellite e dalla posizione in cui vogliamo collocarla. Bisogna fare attenzione che non vi siano ostacoli di ricezione, ma questo sarà lo stesso antennista a verificarlo. L’antenna riceverà il segnale satellitare e lo trasmetterà al decoder che lo decritterà così che la tv possa trasmettere correttamente le immagini.

La televisione satellitare può essere sia libera che a pagamento. Le prime vengono comunemente chiamate Free to Air e si tratta soprattutto di emittenti locali nazionali o estere. Le televisioni satellitari a pagamento sono invece conosciute come Pay Tv.

Back to top button