Calcio

Udinese-Genoa 0-0, vincono le difese alla Dacia Arena di Udine

È terminato il lunch-match della quattordicesima giornata del campionato di Serie A. Alla Dacia Arena di Udine, i padroni di casa dell’Udinese guidati di Luca Gotti hanno ospitato il nuovo Genoa di Andriy Shevchenko in un importante scontro che metteva sul piatto delle rispettive bilance punti fondamentali per la corsa salvezza delle due società. L’incontro è finito con un pareggio a reti bianche che, certamente, smuove minimamente la classifica di friulani e liguri. Ecco cosa è successo in Udinese-Genoa, prima sfida di questa domenica dedicata, anche, alla massima serie calcistica italiana.

Udinese-Genoa: succede pochissimo, un punto che serve a poco

Partita poco spettacolare. Tra Udinese e Genoa ha vinto la paura di perdere questo incontro così importante per la corsa salvezza dei rispettivi club. Nel primo tempo ci prova di più la squadra ospite che appare ben messa in campo e sfrutta le ripartenza per colpire una retroguardia bianconera non irreprensibile. È Ekuban ad avere sul piede la palla goal più nitida dei primi quarantacinque minuti di gioco: dopo un aggancio stratosferica che aveva tagliato fuori il difensore avversario, l’attaccante del Grifone ha calciato malamente a lato davanti a Silvestri vanificando tutto. Nella ripresa è Beto a suonare la carica: dopo un bello scambio nello stretto con Pussetto, la potente punta ha tirato trovando la deviazione della retroguardia rivale e subito dopo il palo. I bianconeri salgano a quota 15, mentre i liguri toccano quota 10 lunghezze. Un punto che, effettivamente, non serve davvero a nessuno.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto- pagina Facebook Udinese Calcio 1896)

Adv
Adv
Adv
Back to top button