Calcio

Udinese-Parma, le probabili formazioni e la diretta tv

L’Udinese attende il Parma tra le mura amiche della “Dacia Arena“. La gara, valevole per il quarto turno della Serie A 2020/21, si presenta come un crocevia per entrambe le squadre. Separati da soli tre punti in graduatoria, infatti, Luca Gotti e Fabio Liverani devono fare i conti con un gioco ancora precario. Di certo una sorpresa, considerando che dispongono di organici dalla qualità proporzionalmente ben superiore. Ecco le possibili scelte di Udinese-Parma che sarà trasmessa in esclusiva dall’emettente satellitare di Sky a partire dalle ore 18:00 di domenica 18 ottobre.

Udinese-Parma (Getty Images)
Lasagna in azione in un Udinese-Parma (Getty Images)

Gotti contro Liverani: ecco le possibili scelte di Udinese-Parma

Tra le fila bianconere, saranno sicuramente assenti Musso, Jajalo e Mandragora; mentre potrebbero essere nuovamente arruolabili Walace, Stryger Larsen e Deulofeu. Spazio, dunque, all’undici delle ultime gare con Arslan e Ouwejan come novità positive del mercato effettuato da Pierpaolo Marino. Situazione molto più delicata in casa Parma, dove sono state riscontrate quattro positività al Covid-19, sebbene un comunicato ufficiale con i nomi dei calciatori non sia stato ancora diramato. Non saranno, però, certamente della partita: Inglese, Cornelius, Sprocati, Brunetta e Busi. Forzatamente spazio all’attacco leggero Gervinho-Karamoh e al nuovo regista Cyprien; in difesa, ballottaggio Gagliolo/Pezzella.

Udinese, echi dal passato: Felipe vorrebbe tornare in bianconero

Meno importante dal punto di vista tattico, quanto più da quello affettivo, è il richiamo di un ex in comune: stiamo parlando di Felipe Dal Bello. Il difensore ex Udinese e Parma, con l’ultima esperienza alla SPAL, ha rilasciato nella giornata di ieri un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Il brasiliano avrebbe, infatti, espresso il desiderio di voler chiudere la carriera in Friuli poiché attualmente svincolato (nonostante si stia allenando tra i dilettanti e stia seguendo il corso da allenatore). Una dichiarazione sicuramente poco importante dal punto di vista tattico (considerando la solidità difensiva dell’Udinese) ma che farà sicuramente scaldare i cuori dei tifosi.

Segui la Serie A su Metropolitan Magazine

Back to top button