Dopo il successo della prima puntata, torna su Rai Uno il programma “Una storia da cantare”, omaggio ai grandi della musica italiana. Questa volta è il turno del celebre cantautore Bolognese Lucio Dalla. Musica e ricordi si fondono per dare vita a uno show originale e variegato, grazie alla partecipazione di amici e artisti che, attraverso la rievocazione della sua discografia, raccontano la vita di un uomo dalle mille sfaccettature.

Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero conduttori della puntata

Dall’Auditorium Rai di Napoli, questa volta “Una storia da cantare” dedica la seconda puntata a Lucio Dalla. Enrico Ruggeri nel ruolo da narratore e la bella Bianca Guaccero aprono al pubblico a casa e non solo le porte a un artista che con la sua musica dolce e intesa e il suo carisma ha saputo lasciare il segno all’interno della musica italiana e nelle vite dei suoi affetti. Una serata, infatti, ricca di rievocazioni musicali e aneddoti raccontati dai suoi amici datati Gigi Proietti e Renzo Arbore che insieme richiamano alla memoria il lato più divertente di Lucio Dalla.

Renzo Arbore e Lucio Dalla all'anniversario dei 45 anni di carriera di Dalla
Renzo Arbore e Lucio Dalla all’anniversario dei 45 anni di carriera di Dalla – Photo Credit: Corriere.it

Tanti gli ospiti e artisti sul palco dell’Auditorium pronti a rievocare la musica del cantautore bolognese celebre per il suo eclettismo, originalità e per la sua non omologazione alle etichette, soprattutto in ambito musicale. Dagli Stadio, sua storica band, a Patty Pravo, Nina Zilli, Il Volo, Irene Grandi, Ghemon, Tiromancino, Francesco Gabbani, Noemi, Fabrizio Moro, Serena Rossi e Stefano Fresi. Una grande varietà di cantanti, dai più esperienti a nuovi talenti, che hanno avuto modo di incontrare Lucio Dalla e che, in occasione della trasmissione, rendono omaggio a un autore fatto di arte, passione e musica, sostenuti dalla band diretta da Maurizio Filardi.

Bianca Guaccero ed Enrico Ruggeri – Photo Credit: Marida Caterini

Immancabile il collegamento dalla città natale di Lucio Dalla, Bologna, dove Gigi D’Alessio e Ron faranno da ciceroni alla sua abitazione, un piccolo museo fatto di luci e colori rispecchianti la personalità dell’artista bolognese. Non solo artisti, ma anche il pubblico a casa, è stato chiamato a partecipare attivamente alla trasmissione votando tramite i social la canzone più amata di Dalla attraverso l’hashtag #unastoriadacantare.

Un programma televisivo emozionante e ricco, non solo a livello musicale, che mantiene accesa la memoria dei grandi artisti determinanti per marcare la storia della musica italiana. Prima Fabrizio de Andrè, che sarà rievocato dal figlio Cristiano nello spettacolo al Teatro Brancaccio di Roma il 4 dicembre. Adesso tocca a Lucio Dalla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA