8.7 C
Roma
Gennaio 25, 2021, lunedì

Van Gogh Worldwide, tutto il mondo di Vincent

- Advertisement -

Online il nuovo portale interamente dedicato ai capolavori di Vincent Van Gogh. Quattro grandi musei olandesi hanno unito le loro forze per dare vita a uno spazio digitale dove ammirare le opere e conoscere le curiosità sulla tormentata vita dell’artista.

Le istituzioni che hanno partecipato sono il Kröller-Müller Museum di Otterlo, il Van Gogh Museum di Amsterdam e l’RKD – Neherlands Institute for Art History. L’obiettivo del Van Gogh Worldwide è quello di condividere le conoscenze sul grande maestro e raggiungere un pubblico più vasto possibile.

Home di Van Gogh Worldwide - Photo credits: artnews.com
Home di Van Gogh Worldwide – Photo credits: artnews.com

Van Gogh Worldwide, un’agenda di viaggio

Attraverso una mappa questo interessante progetto permette di scoprire i musei che custodiscono le opere dell’artista. Una preziosa agenda di viaggio che conduce per mano in un’esplorazione avventurosa dell’Olanda, non solo attraverso la tela. Sono presenti infatti anche i disegni e le fitte corrispondenze, soprattutto con il fratello Theo.

Ma Van Gogh Worldwide non è un progetto statico e concluso. I musei olandesi hanno il proposito di ampliare progressivamente il database. Infatti nel 2021 è previsto il coinvolgimento di musei e collezioni che custodiscono le opere di Van Gogh in altri paesi oltre all’Olanda.

Van Gogh Worldwide, Galleria di autoritratti - Photo credits: miscellaneousdetails.com
Galleria di autoritratti – Photo credits: miscellaneousdetails.com

Una ricca raccolta scientifica

Il portale raccoglie informazioni tecniche e storico-artistiche su circa duemila opere, tra dipinti e opere su carta. Le opere sono classificate per data e periodo stilistico, corredate da un’apposita scheda che ne racconta tutti i dettagli. Non solo la storia e la e lo stile ma anche le mostre in cui l’opera è stata esposta, la provenienza e qualora siano presenti, le lettere che la riguardano.

Autorevoli e approfondite le note curatoriali. Queste vanno ad arricchire le informazioni estrapolate dalla fonte principale sulle opere del maestro olandese: The works of Vincent van Gogh. His Paintings and Drawings di J.B de la Faille, importante pubblicazione del 1970.

di Flavia Sciortino

Seguici su

Facebook

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -