Gossip e Tv

Vanessa Incontrada, chi è l’ex compagno Rossano Laurini: “Non c’era più dialogo”

Vanessa Incontrada e l’ex compagno Rossano Laurini , ormai si sono lasciati da qualche mese. Nell’intervista concessa a Vanity Fair, Vanessa la prende larga: nella coppia, dice, “ci deve essere complicità non solo nelle cose serie ma anche nella leggerezza, ci deve essere armonia. Sennò si arriva a un punto in cui non sai più che cosa dire, e in una coppia se non sai più di che cosa parlare inizia a essere un grande problema”.

Poi la Incontrada srotola il concetto e allarga il campo: “Sono in un momento riflessivo della mia vita, posso dire questo. La riflessione mi sta aiutando a capire quello che è stato, e che cosa voglio dal mio futuro. Guardo avanti, non so dove mi porterà la mia trasformazione. Non solo nella vita privata”.

Anzi la Incontrada ha confessato anche un suo grande desiderio: avere un altro figlio. “Un mio grande desiderio sarebbe avere un altro figlio. Una nuova passione. Però se arriva arriva, se non arriva non arriva. In generale, non mi dò limiti. E nessuno dovrebbe darseli, una persona può decidere di fare quello che vuole” – ha detto l’attrice.

Vanessa Incontrada e Rossano si erano conosciuti tramite amici in comune visto che entrambi erano impegnati in altre reazioni. Una casualità che è stata spesso fraintesa e strumentalizzata con titoloni sui giornali che davano all’attrice della donna che ruba il marito all’amica. Proprio la Incontrada ha sempre specificato: “sono arrivata nel momento in cui si era già sgretolato tutto… Non ho rubato nessuno. Quando succedono queste cose, c’è già una frattura. L’amore non si ruba”.

Dal loro amore è nato il figlio Isal a cui sono entrambi legatissimi e con cui mamma Vanessa ha uno splendido rapporto. Proprio parlando del figlio Isal ha detto: “sa che non ci sono diversità riguardo forme del corpo, colore della pelle, orientamento sessuale, identità di genere. Nessuno lo ha mai preso da parte per spiegargli le etichette, vive tutto con molta naturalezza e libertà. Faccio un esempio ma potrei farne mille: la mia migliore amica è omosessuale, lui ci è affezionato e non ha mai fatto domande. Quando sarà più grande deciderà da solo che cosa vuole fare o essere. Se scoprirà di essere omosessuale o se lo sarà un suo amico… Non è un problema, per me”.

Seguici su Google News

Back to top button