Dal 22 al 24 novembre 2019 al Teatro Testaccio torna in scena Velia Lalli, “la vecchia zia della stand up comedy”, come ama definirsi lei, ma è forse meglio definirla come la vera regina del genere, proprio com’è indicata dal suo pubblico che a Via Romolo Gessi assisterà al suo quinto monologo dal titolo “Una Donna Senza Qualità”. Una sorta di bilancio della sua vita da donna e da comedian, in cui Velia torna critica ed esilarante a sciorinare i suoi bilanci post-Capodanno, post-Ferie, post-Compleanno e anche post-Monologo. Oggi Velia non è più una ragazzina e si ritrova più donna e più matura, in continuo confronto con i modelli imposti o accettati acriticamente.

Lalli passa allo scanner i canoni televisivi, il femminismo della domenica, il dibattito su maternità ed infanzia, la comunicazione ed i social network, il bisogno imperante di successo. Nel momento in cui si parla tanto di donne, lei le vuole armate dell’arma più potente che conosce: la goliardia. Dice di sé stessa: “Sono tanto simpatica quanto stronza!” e forse proprio queste qualità la rendono unica nel panorama della satira italiana.

Velia Lalli è una donna senza qualità, ma è anche la vera pioniera della stand-up comedy italiana, un genere di comicità che, ormai, ha preso largamente piede anche nel nostro Paese, è stata a lungo la prima e unica donna nella scena italiana. A lei si è ispirata la seconda generazione di comedian italiane. Velia ha attraversato il piccolo schermo (Sbandati – Rai2; TvTalk – Rai3; Comedy Central – Sky) portando, anche lì, il suo temperamento dirompente e il suo spirito sferzante.

Se dite di conoscere la stand up comedy, ma non avete mai assistito ad un suo live, state mentendo. O forse state solo lasciando il meglio alla fine. In scena al Teatro Testaccio dal 22 al 24 novembre. Maggiori informazioni cliccando http://www.teatrotestaccio.roma.it/

© RIPRODUZIONE RISERVATA