Venezia, edicola sprofonda tra le onde: raccolti 16mila euro per sostenere Walter Mutti

Venezia, sprofonda tra le onde del mare l’edicola di Walter Mutti. Il web corre in soccorso: 16mila euro raccolti in due giorni

Venezia, l’edicola di Walter Mutti sprofonda tra le onde mare: l’edicolante veneziano non ha potuto fare niente per salvare 25 anni di lavoro e di vita. È successo nella notte tra 12 e il 13 novembre, durante la spaventosa mareggiata che ha colpito Venezia martedì scorso.

L’edicola, situata sulla Fondamenta delle Zattere, è stata sommersa dalla forza del mare e dai venti a 100 Km/h. Ma il web corre in soccorso: in meno di due giorni sono stati raccolti circa 16mila euro per poter aiutare Walter e la sua famiglia.

L’iniziativa, promossa sulla piattaforma Gofundme, è nata da un caro amico di Walter, Carlo Gardan, che si professa “forte sostenitore delle edicole, che per anni sono state importanti per la comunità, ormai minacciate dalla crisi e dal mondo digitale”.

Immediatamente sono giunte moltissime donazioni, da parte di amici e sconosciuti, da 5 a 20 euro ciascuna, oltre a tantissimi messaggi d’incoraggiamento per l’edicolante veneziano. Non solo. Walter ha ricevuto un forte sostegno anche dal premier Giuseppe Conte, che è giunto sul posto per dare speranza a tutti i lavoratori veneziani:

Il governo è solidale e presente, nessuno resterà da solo“, ha scritto il primo ministro su Twitter con la foto che lo ritrae con Mutti: “Ha perso la sua edicola, sommersa dall’impeto delle acque. Stamane l’ho incontrato in Prefettura a Venezia: ho ascoltato le sue parole di dolore, uguali a tante altre che mi giungono dai cittadini veneziani”.

Per rimanere aggiornato, segui tutta l’attualità.

PAGINA FB

© RIPRODUZIONE RISERVATA