Calcio

Versace pronto a prendere la Sampdoria: avvicendamento con Ferrero?

La Sampdoria può, finalmente, rilassarsi godendosi l’ultima partita di campionato senza patemi d’animo. La compagine guidata dall’eccellente Claudio Ranieri, impatto stupendo il suo sull’universo doriano, ha centrato anticipatamente la salvezza dopo essere stata risucchiata per tantissimo tempo nella zona rossa della Serie A. Adesso, il futuro chiama e bussa pesantemente alle porte della società di Corte Lambruschini: Stefano Versace, giovane imprenditore italiano che ha raggiunto il successo negli USA grazie ad una catena di gelaterie che ha raggiunto il successo negli USA grazie ad una catena di gelaterie, è uscito allo scoperto. Vuole la Sampdoria. Intanto, il tecnico romano chiede garanzie future per rimanere in sella.

Sampdoria, Stefano Versace conferma l'interesse
Sampdoria, Stefano Versace conferma l’interesse

Versace ha un progetto e conferma l’interesse per la Sampdoria

Stefano Versace fa sul serio e vuole la Sampdoria di Massimo Ferrero. L’imprenditore ha affidato a Facebook la certificazione del suo interesse per il club genovese:

“Ferrero ha fatto dal punto di vista finanziario un lavoro egregio nella Sampdoria. I conti li abbiamo analizzati e sono solidi. La società è sana. Possiamo disquisire sui modi comunicativi ma dal punto contabile chapeau. Le società di calcio sono ormai aziende vere e proprie che crescono con una buona gestione e con progetti supportati da asset altrimenti falliscono come negozi di scarpe, pescherie, fabbriche e aziende digitali. Quando seleziono un franchise valuta la sua capacità di fare impresa più che i capitali per farla crescere. Perché anche altri presidenti milionari hanno avuto squadre di calcio con alla fine ‘seru tituli’. Si vince e si resta vivi con progetti solidi. Ed è quello su cui stiamo lavorando”.

Ma come si possono rendere grandi le società di calcio? Ecco il piano che vorrebbe attuare l’italiano:

“Le società di calcio si mantengono con le revenue che arrivano solo da tre fonti:
– plusvalenze (che sono le stesse di tutti gli altri settori: compro una penna a 1 dollaro e la vendo a 3 dollari)
– diritti (tv, biglietti eccetera) che sappiamo andare per la maggior parte alle solite poche società di punta.
– premi per meriti sportivi (per definizione vanno a chi vince quindi a pochissimi).
Il lavoro di revenue con plusvalenze può avere anni no. L’importante è la solidità e la Samp è solida anche più di molte squadre blasonate. Il lavoro della nuova Sampdoria dovrà inevitabilmente passare per le fondamenta, cioè scuole calcio in America (tutta nord e sud) e Europa dove forgiare professionisti sin dai pulcini. il mio discorso è generale e valido per qualunque squadra. È il modello con cui vanno gestite. Il presidente della Sampdoria è Massimo Ferrero, saldamente al comando della nave Sampdoria”.

Ranieri vuole conferme tecniche per restare in sella

Claudio Ranieri è stato chiaro. Praticamente trasparente. Per restare a Genova, vuole avere delle garanzie tecniche sul progetto futuro della Sampdoria. Nessun campione affermato ovviamente, ma bensì un progetto che porti i blucerchiati a non essere invischiati nella lotta salvezza fino a fine campionato. Una rosa giovane, di talento che riesca a far emozionare i tifosi. Massimo Ferrero, numero uno della Doria, ha promesso al tecnico romano che lo accontenterà: sarà solo il futuro a certificare se questo matrimonio potrà continuare ad essere celebrato con reciproca soddisfazione.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button