Calcio

Verso Italia-Irlanda del Nord, primo allenamento: Mancini mette Locatelli regista

L’Italia di Roberto Mancini si prepara per un nuovo, avvincente, percorso che potrebbe portare gli azzurri a disputare il prossimo Mondiale del 2022 in Qatar dopo il passaggio a vuoto sotto la gestione di Gian Piero Ventura che escluse, nello spareggio con la Svezia, la rappresentativa di calcio nostrana dalla rassegna iridata in Russia. Dopo aver staccato il pass per la fase finale degli Europei estivi e per le semifinali di Nations League, il CT vuole partire con il piede giusto anche nel girone di qualificazione per il torneo internazionale. La prima gara del raggruppamento sarà Italia-Irlanda del Nord, con la compagine tricolore chiamata subito a sfruttare gli incroci favorevoli: Bulgaria e Svizzera, le due squadre più pericolose del Girone C, si affronteranno togliendosi importanti punti. Ma come scenderà in campo l’Italia? Difficile, ancora, da dire. Dal primo allenamento svolto a Coverciano, però, una prima indicazione sembra essere trapelata: Manuel Locatelli del Sassuolo potrebbe andare in cabina di regia.

Italia-Irlanda del Nord: l’escalation di Locatelli

Italia-Irlanda del Nord potrebbe certificare la crescita esponenziale di Manuel Locatelli, centrocampista cresciuto nelle giovanili del Milan che, attualmente, sta facendo le fortune del Sassuolo di Roberto De Zerbi. Il calciatore, in questa stagione, si è disimpegnato bene con la maglia dei neroverdi scendendo in campo 25 volte impreziosendole da 3 reti e 2 assist. Le sue geometrie, infatti, potrebbero essere messe al servizio della Nazionale di calcio italiana di Roberto Mancini che, contro l’Irlanda del Nord, potrebbe inserire il 23enne a centrocampo affidandogli le chiavi della cabina di regia degli azzurri. Una mossa che, certamente, balena nella testa dell’ex mister di Inter, Manchester City e Galatasaray: nel primo allenamento svolto a Coverciano, infatti, il Commissario Tecnico ha provato proprio il sassolese in quella zona di campo. Un indizio certo della sua titolarità?

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button