Cultura

Villa romana di Rutland: gli archeologi portano alla luce altri reperti

Scoperti alcuni reperti storici: una villa romana di Rutland è stata rinvenuta sotto il campo di un contadino. Gli archeologi hanno portato alla luce scene raffiguranti l’epopea della guerra di Troia.

Villa romana di Rutland, la scoperta

Villa romana rutland
Photo Credits: countrylife.co.uk

Sotto il campo di un contadino è stata rinvenuta una villa romana contenente un raro mosaico raffigurante alcune scene dell’Iliade di Omero. La scoperta nella villa romana di Rutland è stata dichiarata come primo esempio simile in tutto il Regno Unito. Il reperto, scoperto dal figlio del proprietario terriero, risale ad alcuni scavi del 2021 poi analizzati e indagati dagli archeologi dell’Università di Leicester.

Pare che la villa risalga all’epoca tardo romana, tra il III e il IV secolo d.C. Jim Irvine nota per la prima volta alcune ceramiche in uno dei campi appartenente al padre: è il 2020. In seguito, da appassionato di archeologia, Jim Irvine si decide a scavare nel punto in cui aveva rinvenuto le prime ceramiche antiche: la scoperta è sensazionale. Dopo aver informato l’ufficiale per i reperti archeologici giungono gli esperti dell‘Università di Leicester per curare nel dettaglio indagini e scavi.

Portate alla luce ulteriori stanze

Durante l’estate gli esperti scoprono ulteriori edifici nella villa romana di Rutland: un’enorme sala, a circa 50 m di distanza dalla villa, con un bagno e, a seguito, stanze calde e fredde con ulteriori ampi spazi abitativi. Sembra che il secondo mosaico facesse parte di una zona pranzo o, comunque, un’area sempre di intrattenimento della grande villa. 

John Thomas, vicedirettore dei servizi archeologici dell’università, ha dichiarato:

Il mosaico (Lliad) è una scoperta fantastica e accattivante, ma è solo un elemento di un insediamento molto più grande che ora conosciamo dalla geofisica

Mentre Jennifer Browning, responsabile dei progetti presso i servizi archeologici dell’Università di Leicester, afferma:

“Essere in grado di lavorare su qualcosa di simile, ti avvicina molto alle persone che vivevano qui”.

Seguici su Google News

Back to top button