La Viterbese, la prima guidata da Mister Calabro, cade in casa contro un’ottima Cavese. Di Russotto la rete decisiva.

La Viterbese battuta in casa dalla Cavese, nella 15^ giornata di campionato. Padroni di casa poco convincenti in fase di costruzione di gioco. Sfida decisa da una rete di Russotto per gli ospiti.

Viterbese timida e Cavese in avanti

Avvio di gara molto equilibrato, con entrambe le formazioni piuttosto guardinghe. Al 18′ gli ospiti, sfruttando una mischia nell’area avversaria, sfiorano il vantaggio con Germinale, il cui tiro è ribattuto dalla difesa di casa.

A questo punto la Viterbese prova a scuotersi ed a rialzare il proprio baricentro, ma la formazione di Campilongo è brava a chiudere tutti i varchi utili.

Si prosegue con la gara in stallo per molti minuti, poi al 34′ Russotto prova a colpire dal limite dell’area, ma la sua conclusione di destro in precario equilibrio, non è abbastanza fortunata, mancando di non molto lo specchio della porta.

Sul finire della prima frazione di gara, Calabro è costretto, causa infortunio muscolare, a richiamare in panchina Volpe, per sostituirlo con Culina. La mossa del tecnico della Viterbese, subentrato a Lopez in settimana, lascia inalterato lo schieramento dei padroni di casa, ma non cambia l’inerzia del match.

Viterbese
Un’immagine dell’infortunio capitato al guardalinee, poi sostituito da un dirigente della Viterbese (Photo credit: Eleven Sports)

Padroni di casa intraprendenti, ma decide Russotto

In avvio di ripresa, la Viterbese mostra una maggior voglia di fare, ma come avvenuto nel primo tempo, è l’equilibrio a farla da padrone.

Al 55′, tuttavia, De Falco imbecca Tounkara per un rapido contropiede, l’attaccante della Viterbese copre metà campo e poi, al limite dell’area, pressato dai difensori ospiti, cerca l’angolino più lontano, ma la sfera sfila sul fondo.

Il campo appesantito del “Rocchi”, al 63′ minuto miete una vittima inaspettata. Uno dei guardalinee è costretto ad uscire dal campo in barella per un problema muscolare, ed il suo posto viene preso da un membro dello staff della Viterbese. Episodio non certo frequente da vedere nel calcio professionistico.

Quando si riprende a giocare, Tounkara non riesce a ribadire a rete, un pallone servitogli dalla sinistra. Poco dopo Molinaro di testa sfiora il vantaggio, ma la difesa della Cavese, seppure in affanno, riesce a salvarsi.

Il match tuttavia cambia al 79′, quando Germinale riesce a servire con un’acrobazia Russotto, il quale fredda Vitali con un preciso sinistro piuttosto violento dalla corta distanza.

Lo stesso attaccante potrebbe raddoppiare pochi minuti più avanti, ma il palo gli nega la gioia della doppietta. L’occasione del pareggio per la Viterbese, arriva invece sui piedi di Culina, che dopo un errore di Bisogno, sceglie di dribblare anziché calciare a rete, perdendo così la possibilità del gol.

La squadra di casa tenta il forcing finale approfittando degli 8 minuti di recupero concessi dall’arbitro Natilla, senza tuttavia trovare il modo di cambiare il risultato finale.

Il Tabellino

Viterbese – Cavese 0-1

Primo tempo: 0-0

Marcatori: 79′ Russotto (C)

Viterbese (3-5-2): Vitali; De Giorgi (83′ Pacilli), Atanasov, Baschirotto; Bianchi (62′ Molinaro), Bensaja (62′ Markic), De Falco, Besea (83′ Antezza), Simonelli; Volpe (37′ Culina), Tounkara. A disp.: Maraolo, Bezziccheri, Milillo, Zanoli, Urso, Ricci, Sibilia. All.: N.A. Calabro

Cavese (4-4-1-1): Bisogno; Matino (72′ Polito), Rocchi, Favasuli, Nunziante; Spaltro (80′ Addessi), Castagna (72′ Bulevardi), Matera, Russotto; Maza; Germinale (90’+4′ De Rosa). A disp.: Kucich, Nunziata, D’Ignazio, Di Roberto, Marzupio, Adessi, Galfano, Guadagno. All.: S. Campilongo

Note – Ammoniti: Matino (C), Matera (C), Baschirotto (V), Russotto (C), Espulsi: –

Arbitro: F. Natilla (sez. Molfetta)

(Photo credit in evidenza: pagina FB Cavese Calcio 1919)

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Lega Pro

© RIPRODUZIONE RISERVATA