Pallavolo

Volley, A1 femminile: Trento ripescata

Nella mattinata di ieri, giovedì 30 luglio, si è tenuto il Consiglio di Amministrazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile; la videoconferenza ha dato come risultato il ripescaggio ufficiale di Trento per la Serie A1 di volley femminile.

trento a1 volley femminile
Delta Informatica Trentino, Coppa Italia – Photo Credit: Alessio Marchi, Trentino Rosa Official Facebook Account

Volley femminile: Trento in A1

Dopo gli elenchi pubblicati in merito alla composizione dei Campionati 2020/21, il CdA aveva ricevuto una richiesta; la Delta Informatica Trentino, prima al congelamento della classifica di A2 a causa dello stop imposto dal coronavirus, aveva infatti avanzato la proposta di ripescaggio. Sulla vicenda si era già esposto il presidente della società Trentino Rosa; Roberto Postal aveva infatti fatto leva sia sulla promessa elettorale di Mauro Fabris che su quanto scritto sulla Guida della FIPAV:

“Nel caso di società che rinunciano o non vengano ammesse al Campionato, si procederà al ripescaggio delle squadre iscritte come Riserve solo fino al raggiungimento di massimo 14 squadre“.

trento a1 volley femminile
Photo Credit: Trentino Rosa Official Facebook Account

Trento in A1: le parole del presidente

Dopo quattro mesi dallo stop ufficiale dei campionati, Trento realizza il sogno che probabilmente avrebbe ottenuto sul campo; 23 vittorie su 24 partite giocate, vittoria del girone di regular season, una Coppa Italia dal sapore storico e il primato in quella che era la Pool Promozione. Ottimi risultati che la Lega Femminile ha deciso di premiare con il ripescaggio in Serie A1; queste le parole del presidente Roberto Postal:

“È un momento importante. […] Alcuni anni fa affermammo la nostra volontà a provare a salire in A1 entro il 2020; […] l’obiettivo è stato finalmente centrato. Credo sia un premio innanzitutto per squadra e staff, […] ma anche per la società che ha lavorato sodo dietro le quinte. […] Ora ci attende una nuova avventura che andremo ad affrontare con serenità ed entusiasmo; gli obiettivi cambieranno rispetto alla Serie A2, ma il nostro gruppo, che rimarrà lo stesso, è assolutamente competitivo per raggiungere la salvezza“.

Il CdA ha dunque inviato alla FIPAV la proposta di ratifica per il campionato di A1; con le attuali 13 squadre la stagione 2020/21 di volley femminile finirebbe con una sola retrocessione. Inoltre la Federazione dovrà anche decidere se ripescare o meno le squadre aventi titolo dalla serie B1; lo scopo di questa decisone sarebbe avere un campionato di A2 a 20 squadre così come previsto dalla Guida Pratica.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter

Back to top button