12.7 C
Roma
Aprile 21, 2021, mercoledì

Volley, Imoco – Novara ai raggi X

- Advertisement -

Il campionato di Serie A1 femminile, continua il suo cammino, se mai ce ne fosse ancora conferma, sotto il segno della Imoco Conegliano che domina dall’alto tutte le altre. Anche nell’ultimo turno ha dettato la sua legge e continua nella striscia impressionante di vittorie che la elevano, probabilmente, a squadra più forte del mondo in questo momento. Analizziamo meglio ora ai “raggi X” la sfida tra le due regine del nostro torneo, giocata sabato scorso, Imoco-Novara.

Imoco – Novara ai raggi X

La partita di sabato scorso della nostra Serie A1 femminile, Imoco-Novara, è stata intensa, a tratti spettacolare, ma in poco più di un’ora le venete della Imoco Volley Conegliano hanno risolto la pratica con un secco 3-0, confermandosi al primo posto della graduatoria con 23 vittorie su altrettanti incontri disputati. Ma andiamo a sviscerare l’incontro di sabato contro la Igor Gorgonzola Novara nei numeri.

Innanzitutto i parziali conclusivi di ogni set, 19, 22, 18 il che la dice già lunga sulla supremazia gialloblu.

Top scorer del match la Egonu con 16 p.ti, seguita dalla Folie e dalla centrale delle piemontesi Washington con 11, Imoco ha chiuso con un 53% in attacco, mentre Novara con il 37%.

Gli attacchi

Nelle percentuali in attacco delle singole atlete, “mostruosa” la Folie con il 73% (11 attacchi) per la Imoco, seguita dalla Butigan con il 67% (9) e dalla Egonu con il 60%(20), sulla sponda Igor invece Washington con 82% (11), 41% (17) Herbots e 23% (13) Bosetti. Netta anche la supremazia a muro della Imoco con ben 8 block contro uno solo di Novara, che ha pagato anche la giornata no del suo capitano, Chirichella.

punto Igor Novara
Photo Credit: F. Rubin/Lega Volley Femminile Official Website

La ricezione in percentuali

Ma ogni azione di attacco si finalizza se dietro c’è un lavoro di ricezione fatto bene, quindi nei numeri, Imoco ha ricevuto con il 58% positivo di squadra e il 33% di doppia più, De Gennaro (62%+, 54%++), Hill (75%+, 63%++) e una ritrovata Sylla (59%+, 24%++) le migliori tra le venete nel fondamentale.

Per Novara invece un 60% positivo e 30% doppia più di squadra, mentre tra le singole Sansonna (73%+, 55%++), Populini (70%+, 20%++), Bosetti (58%+, 17%++) e Herbots (53%+, 29%++) tra le più performanti.

Imoco contro Novara: l’intera gara

In questi ultimi due fondamentali, attacco e ricezione, vediamo come Imoco nel computo dei tre set ha avuto percentuali di attacco rispettivamente del 67%, 43% 50% mentre in rice è stata per lo più costante, 1° (57%+, 22%++), 2° (50%+, 30%++), 3° (57%+, 50%++), Novara invece è calata moltissimo in attacco, passando dal 47%, al 27% e finire con il 38%, mentre in rice 1° (63%+, 33%++), 2° (63%+, 32%++), 3° (55%+, 25%++).

Nell’altro fondamentale del servizio, 74 battute per la Imoco, con 6 p.ti e 11 errori, 2 aces a testa per Egonu e Hill, per Novara 60 battute, 6 p.ti e 8 errori, 2 aces per Washington e Hancock.

Il coach piemontese Lavarini, le ha provate davvero tutte per cercare di invertire il match, facendo entrare in campo tutte le atlete a sua disposizione, ma la forza della Imoco, guidate sempre più dal genio della Wolosz, ha smorzato loro ogni tentativo di avvicinamento, specie nel secondo set, quando la Imoco ha piazzato un parziale di 7 a 3 in rimonta, cosa che ha dato una bella mazzata a Novara, tanto che nel terzo set è, purtroppo, sparita dal campo.

Articolo a cura di Silvio Bagnara

Qui i credit per le foto:
Lega Volley Femminile Official Website

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -