Cinema

Winona Ryder: “Mai stata matta?forse si”

Winona Rider
Winona Rider in una serie di performances attoriali durante la sua carriera-photo credits: “Independent uk.”

Quando pensiamo a Winona Ryder, ci vengono in mente una serie di pellicole che difficilmente passano inosservate. Winona Ryder è un attrice dalla personalità controversa. Si è fatta strada nella grande industria di Hollywood nonostante i grandi problemi sul piano psicologico conquistando pellicola dopo pellicola il successo e la stima dei suoi spettatori, oltre che una stella sulla Walk of Fame di New York.

“Sono affascinata da Kate Winslet. E’ bella, straordinaria e di talento. Guardo i suoi film più e più volte. L’ho incontrata una volta e non ho detto una parola, avevo le mani sudate… E’ come se me ne fossi un po’ innamorata”.

Winona Ryder: storia di un astro nascente sempre in pole position o quasi

La vita di Winona Ryder sembra quella di un personaggio cinematografico. Nata nel 1971 nell’omonima cittadina del suo nome, nella contea del Minnesota, Winona ha due genitori davvero particolari. Il padre di origini ebraiche è uno scrittore, venditore di libri e d’antiquariato, inoltre uno sceneggiatore ed archivista delle arti psichedeliche del guru Timothy Leary, padrino della stessa Winona.

Winona Ryder
Winona Ryder-photo credits: web

La mamma invece Cynthia Palmer è una buddista. Winona prende il cognome d’arte in onore del cantante Mitch Ryder che una sera qualunque passava in radio con la sua hit di successo mentre l’agente della Ryder era al telefono con il padre per discorrere del suo primo film: “Lucas”.

“Mio padre è un ateo. Mia madre è buddista. Hanno incoraggiato me e i miei fratelli a prendere la parte migliore di altre religioni”.

Winona vive un adolescenza complessa e critica. Tra le cause il suo aspetto fisico piuttosto androgino! l’attrice del Minnesota era infatti solita vestirsi da maschiaccio e a soli 12 anni viene picchiata da un gruppo di ragazze sue coetanee. Da questo momento termina i suoi studi privatamente.

La carriera e la fama internazionale

Winona ryder raggiunge la notorietà in pieni anni ’90, quando partecipa nel ruolo di coprotagonista accanto al futuro premio Oscar Johnny Depp per la pellicola romantic gothic diretta da Tim Burton “Jack -Mani di forbice”, “Sirene” e poi “Dracula di Bram Stocker” diretto nel 1992 da Francis Ford Coppola. Segue il successo con “L’età dell’Innocenza“, pellicola del 1993 diretta dal maestro Martin Scorsese. Questo ruolo le permetterà successivamente di ottenere una nomination agli Oscar e ai Golden Globe come miglior attrice non protagonista.

L’attrice Winona Ryder in uno scatto delizioso con Johnny Depp-photo credits: web

Winona Ryder ha preso parte a numerose pellicole che si sono rivelate di successo, affermandosi nel tempo come dei cult nel panorama del cinema statunitense. Basta ricordare titoli come: Schegge di follia (1988), La Casa degli Spiriti (1993), Giovani, carini e disoccupati (1994), La seduzione del male (1996) e Ragazze interrotte (1999), e con ruoli di secondo piano in Beetlejuice – Spiritello porcello (1988), La casa degli spiriti (1993), Alien – La clonazione (1997), Celebrity (1998), Star Trek (2009) e Il cigno nero (2010). 

Winona Ryder
Winona Ryder e Angelina Jolie perla pellicola “Ragazze interrotte” -photo credits: web

“Stranger Things”: una nuova rinascita

Dal 2016 è tronata al successo con una serie di fama mondiale, targata Netflix, stiamo parlando della fortunata “Stranger Things“, attualmente in pausa ma vicina ad una prossima uscita, covid permettendo. Winona Ryder interpreta i panni di una giovane mamma squattrinata, Joyce Byers e costretta a crescere i suoi due figli senza la figura paterna. Grazie a questo nuovo personaggio, Winona ha ricevuto un nuovo riconoscimento durante la cerimonia dei Golden Globe.

Winona Ryder
Winona Ryder nel personaggio di Joyce Byers, la mamma di “Stranger Things”-photo credits: web
Gossip e curiosità

Winona Ryder dal 1989 al 1993 è stata fidanzata con l’attore Johnny Depp. Johnny le aveva dedicato un tatuaggio che portava il suo nome “winona forever”. Successivamente dopo la rottura, l’attore ha deciso di modificarlo con la seguente frase: “wino forever”.
Le relazioni della Ryder sono state variegata ma ha prediletto soprattutto storie con artisti in campo musicale, come nel caso del chitarrista e cantante Page Hamilton, David Pirner e Blake Soper. Dal 2011 invece l’attrice è accompagnata dal suo partner, lo stilista Scott Mackinlay Hahn.

Winona Ryder
Winona Ryder nel film “Dracula di Bram Stocker” diretto da Francis Ford Coppola-photo credits: web

La maggior parte delle fragilità che hanno caratterizzato la carriera e la vita privata di Winona Ryder sono indubbiamente riconducibili ad un tipo di educazione familiare, completamente disregolata. Una famiglia di origini ebraiche, russe e rumene, vissuta talvolta con dipendenze difficili, come l’abuso di droghe e promiscuità sessuale. I genitori erano amici dell’esponente della Beat generation Allen Ginsberg.

Winona in seguito al suo arresto nel 2001, non ha più nascosto le sue fragilità: la cleptomania e l’insonnia, inoltre le è stato diagnosticato il disturbo borderline, di cui spesso parla ormai con tranquillità. A farle compagnia nelle notti difficili, secondo interviste rilasciate, ci sarebbe Al Pacino che come l’attrice passa spesso notti in bianco!

Seguici su MMI e MetropolitanCinema

Silvia Pompi

Back to top button