Calcio

Witsel alla Juventus? Bianconeri da ricostruire: occhi anche su Vlahovic

Deludente fin qui il cammino stagionale della nuova Juventus targata Massimiliano Allegri, reduce da una pesantissima sconfitta in casa contro il Sassuolo maturata al 95′. I bianconeri non riescono ad imporsi più come prima e, di sicuro, attualmente la rosa allestita in sede di calciomercato non è valida per la rincorsa allo scudetto, nonostante l’illusorio filotto di sei vittorie. Per riemergere e tornare all’orizzonte bisognerà condurre un mercato da protagonista: la Vecchia Signora deve ricostruirsi ed i primi tasselli potrebbero essere Axel Witsel del Borussia Dortmund e Dusan Vlahovic della Fiorentina.

Juventus, servono cessioni per arrivare agli obiettivi a centrocampo: spunta con forza Witsel

L’unico reparto dove Massimiliano Allegri può attingere a piene mani è quello difensivo. Nelle altre zone di campo, invece, occorre un importante lavoro sul fronte del calciomercato con innesti validi in grado di elevare la caratura dell’attuale rosa. In mediana, il club piemontese dovrà innanzi tutto liberarsi di Aaron Ramsey, tagliato fuori dagli schemi di gioco del mister livornese ed in caso di offerte vantaggiose potrebbero essere messi sul mercato anche Adrien Rabiot e Weston McKennie. In cima alla lista dei desideri in entrata, profili in grado di rimpiazzare a dovere i possibili partenti, ci sarebbero Aurelien Tchouameni, Corentin Tolisso e Axel Witsel, quest’ultimo nome ritornato attuale e sul quale la Juventus sta muovendo passi sempre più determinati.

Juventus, l’attacco il reparto più bisognoso

Uno dei reparti che ha inciso molto sullo scarso rendimento della squadra è sicuramente l’attacco. Poca produttività lì davanti e per questo servirà un innesto importante per risollevare le sorti di una attacco orfano di Cristiano Ronaldo. L’obiettivo primario resta sempre Dusan Vlahovic della Fiorentina, ormai ai ferri cortissimi con la dirigenza. In campo, però, il serbo continua ad incantare e segnare: sarebbe un colpo perfetto per il presente, ma soprattutto per il futuro.

FRANCESCO LA MANTIA

Seguici su Metropolitan Magazine

(credit foto – pagina Facebook Axel Witsel)

Adv
Adv

Francesco La Mantia

Sin da quando avevo 6 anni, la mia passione più grande è sempre stata quella di raccontare e soprattutto commentare la cronaca sportiva, ho iniziato tutto per gioco inizialmente simulando telecronache in tv imitando i grandi telecronisti come Fabio Caressa, Bruno Pizzo e l'attualissimo e preferito Riccardo Trevisani. Successivamente ho conosciuto anche il mondo del giornalismo sportivo, ho iniziato a scrivere i primi articoli durante il corso di alternanza scuola lavoro di fotogiornalismo, acquisendo quelle che sono le basi di come si struttura un articolo e di come si imposta, ma soprattutto ho studiato la struttura di una redazione e di una testata giornalistica. Proseguirò la mia passione anche con il mio cammino universitario studiando presso la facoltà di Scienze della Comunicazione, Bruciando tappe su tappe coronando il raggiungimento di diversi obbiettivi
Adv
Back to top button