World of Fashion International – XXIII ° edizione a Palazzo Brancaccio

Si è svolta ieri nella splendida scenografia Barocca dei saloni di Palazzo Brancaccio la XXIII° edizione World of Fashion International 2020, evento di alta moda a ROMA.

World of fashion 2020
World of fashion 2020

La Manifestazione si conferma crocevia della moda internazionale, aggiungendo ai 28 che hanno sfilato nelle precedenti edizioni altri due paesi, il Mali e Iran,

Il messaggio che questi eventi di World of Fashion vogliono diffondere sono l’incontro e l’integrazione tra culture per promuovere i talenti internazionali della moda.

La ricca Manifestazione, con una platea di circa ottocento persone, ha visto sfilare le creazioni realizzate da sei importanti stilisti, tra cui due importanti brand italiani: Azzurra De Lorenzo e Cerrone.

Le Sfilate

Hanno aperto il pomeriggio le creazioni dello stilista olandese Addy van den Krommenacker. Ispirate alle star del cinema anni 50, gli abiti per la gran sera sono impreziositi da fiori, ricami in oro e argento, perle e paillette.

Hanno sfilato a seguire i modelli in pura seta e alta sartoria di Azzurra de Lorenzo, giovane talento italiano.

Azzurra ha ispirato la sua collezione al concetto della HANAMI, termine giapponese che indica l’usanza in Giappone di godere della bellezza della fioritura primaverile.  Lo stile di Azzurra è ricerca della bellezza attraverso l’arte. Ogni abito ha una storia a sé ed è  frutto di una ricerca stilistica personale

Testimonial di Azzurra per la sua sfilata per l’Alta Moda Capitolina è stata Patrizia Pellegrino.

E’ stata poi la volta del brand Cerrone, marchio storico rappresentato da una altra talentuosa donna: Tersige Cerrone. Tersige ha portato in passerella creazioni da sera abbinate a eleganti coordinati capispalla.

L’iraniana Neda Mokhtari ha proposto una collezione di abiti di grande personalità. La stilista utilizzando tessuti e pizzi della sua terra ha voluto conciliare la tradizione del suo paese e tradurla su abiti dal taglio moderno.

il Progetto Sociale Pinda for Griot dal Mali ha promosso abiti simbolo delle donne libere, che urlano e combattono per i propri diritti. I Griot infatti dal francese vuol dire gridare. Il tema delle loro creazioni era il personaggio di JOCKER, fatto simbolo della lotta per i diritti delle donne. Le creazioni puntando sulla sostenibilità utilizzano il cotone Basenn, tessuto in cotone naturale proveniente dal Mali,  presentato per prima volta in questa occasione.

World of Fashion 2020 - sfilata
World of Fashion 2020

Ha chiuso la manifestazione la sfilata di Nabil Younes Couture, stilista libanese ma francese di adozione, che ha a Parigi la sua Maison.

La premiazione

Nel corso della manifestazione gli stilisti sono stati premiati con il World of Fashion Award, premi  realizzati dal Maestro Orafo del Festival di Sanremo Michele Affidato.

Stefania Orlando e Laura Comi, direttrice della scuola di danza dell’ Opera di Roma, hanno consegnato il premio Progetto Sociale Pinda for Griot. Durante la premiazione hanno indossato una sottile sciarpa per ricordare e onorare la Giornata della Memoria.

Nino Lettieri, nel ricevere il World of Fashion Award ha presentato la strategia vincente dei suoi 10 anni di carriera: semplicità nei tagli, forme e misure, ricamo prezioso ma sempre contenuto.

World of Fashion 2020 - Laura Boldrini premia Francesco Vecchi
World of Fashion 2020 – Laura Boldrini premia Francesco Vecchi

La presidente Laura Boldrini ha consegnato il premio per il giornalismo a Francesco Vecchi, giornalista di canale 5. La presidente ha ribadito come il promuovere i talenti della moda può portare anche un messaggio di incontro e integrazione tra i popoli.

La manifestazione ha voluto infatti essere anche una occasione per parlare di argomenti importanti: la moda dunque anche come momento sociale.

World of Fashion 2020

Ospiti della serata numerosi nomi del mondo dello spettacolo.  «Il World of Fashion – dice Nino Graziano Luca – lancia un messaggio di speranza: il dialogo tra le culture è possibile se si usano linguaggi della moda e più in generale delle arti». Quindi Moda e Arti sono linguaggio universale che può essere elemento di unione fra paesi.

Il World of Fashion è patrocinato dall’ENIT, Agenzia Nazionale Turismo, per formare una squadra che vede moda e turismo andare insieme nel dialogo verso altri paesi del mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA