Zucchero Fornaciari, il “Boss” del blues in Italia

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Zucchero Fornaciari è nato il 25 settembre del 1955 in provincia di Reggio Emilia. All’anagrafe Adelmo Fornaciari, Zucchero, è conosciuto in tutto il mondo per la sua musica e soprattutto per aver scritto parte della musica italiana. Le sue canzoni sono vere e proprie opere d’arte che uniscono il soul con il blues regalando ai suoi fans delle melodie incredibile.  All’università ha perseguito gli studi in Veterinaria, lavorando i primi tempi come salumiere e fornaio, lavori di cui è sempre stato orgoglioso.

Muove i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo nel 1981 quando vince il Festival di Castrocaro insieme ai Taxi. Dopo poco tempo arriva la chiamata dal Festival di Sanremo nella categoria Giovani, dove però non arriva sul podio e si conclude con un penultimo posto. Non sarà questa esperienza a fermare la voce del cantante, infatti decide dopo poco di partire per l’America per iniziare un nuovo viaggio.

Nel 1987 pubblica il suo grande successo, l’album intitolato Rispetto e successivamente vince il Festivalbar con la canzone Non ti sopporto più. Una grinta incredibile che lo porterà ad essere l’unico cantante italiano ad esseri esibito al concerto di Woodstock.

La vita privata di Zucchero Fornaciari

Il cantautore è stato per anni sposato con Angela Figliè, che è la madre delle prime due figlie del cantante, Alice e Irene. Quando il matrimonio finì, Zucchero si trovò in un momento molto difficile:

“Contro la mia depressione il blues ha aiutato, mi ha salvato la vita dopo la separazione da mia moglie. È stata durissima, prendevo farmaci, sei mesi di Prozac, non uscivo di casa se non strettamente necessario, avevo attacchi di panico anche sul palco”.

Dopo anni di depressione ha ritrovato l’amore e la serenità con la bellissima Francesca Mozer.

Marino Sara

Seguici su:

Facebook

Metropolitan Magazine

Instagram

Twitter

Immagine di copertina – photo credits: LettoQuotidiano.it