AttualitàBRAVE

Afghanistan: il diritto allo studio in pericolo per migliaia di ragazze

Da sei giorni i Talebani hanno ripristinato il loro potere in Afghanistan, seminando terrore e morte tra la popolazione. Nel paese continuano esecuzioni e vendette nei confronti di chi è nemico del regime. Le prime minacce sono state rivolte a chiunque abbia collaborato con l’Occidente e, ovviamente, alle donne. L’unica speranza di sopravvivere al momento è quella di fuggire. L’aeroporto di Kabul in questi giorni è preso d’assalto e centinaia di persone si ammassano lungo gli ingressi dello scalo nella speranza di trovare un volo. La situazione purtroppo non cessa di degenerare. Ora è in pericolo anche il diritto allo studio, soprattutto per le ragazze.

 ©corrieredellasera

I Talebani contro il diritto allo studio: le studentesse di Herat non potranno più frequentare classi miste

Dopo la stipulazione di liste con i nomi di tutte le donne nubili all’interno del paese (da offrire come bottino di guerra ai soldati), i Talebani si macchiano oggi di un’ulteriore vergogna. Con la prima fatwa vietano le classi miste a Herat ed in tutte le altre università dell’Afghanistan occidentale, mettendo così a rischio il diritto allo studio per migliaia di ragazze. A seguito di una lunga riunione tra professori universitari, proprietari di istituzioni private e i rappresentanti del nuovo regime, questi ultimi hanno annunciato che d’ora in poi gli studenti di diverso sesso non potranno più frequentare insieme le lezioni. La protesta dei docenti e dei titolari delle scuole private non è servita a nulla.

©Maya Alleruzzo, Stati Uniti, Associated Press

Alcuni professori hanno riferito ai giornalisti che per colpa di tale decisone il diritto allo studio della popolazione femminile verserà in condizioni di grave precarietà. Le università private infatti non possono sostenere il costo di gestire corsi separati per ragazze e ragazzi.  Migliaia di studentesse quindi potrebbero essere costrette a non frequentare più le lezioni. Solo nella provincia di Herat ci sono 40.000 studenti universitari con appena 2.000 professori. Inoltre dopo la presa di Kabul da parte dei Talebani, tutte le bambine e le ragazze hanno di nuovo l’obbligo di indossare l’hijab a scuola.

La notizia sulla prima fatwa è riferita dall’agenzia afghana Khaama Press.

Francesca Mazzini

Back to top button