Cinema

“Agente 007, si vive solo due volte”: l’ultimo Bond di Sean Connery

Quinto film della serie ufficiale di James Bond, “Agente 007, si vive solo due volte” viene diretto nel 1967 da Lewis Gilbert. Ancora una volta ispirate ad un romanzo di Ian Fleming, questa volta le avventure dell’agente britannico ci porteranno in una piccola isola giapponese.

Si tratta dell’ultimo film in cui l’iconico 007 è interpretato da Sean Connery. Temendo che il personaggio stia assorbendo la sua carriera portandolo ad essere identificato con l’agente segreto, l’attore decide infatti di lasciare la fortunata saga. Verrà seguito da tanti altri interpreti. Il primo sarà George Lazenby.

Official Trailer di “Agente 007, si vive solo due volte” (1967)

“Agente 007, si vive solo due volte”: la trama del film che chiude il primo ciclo

James Bond sembrerebbe essere morto. I suoi stessi capi sono convinti che sia caduto durante un’azione. Tuttavia, l’agente segreto dalle mille risorse si ripresenta in ufficio, pronto e disponibile a mettersi di nuovo a servizio di una nuova missione.

Questa missione lo porterà, come anticipato, in una piccola isola del Giappone, dove la SPECTRE ha una sede nascosta all’interno di un vulcano spento. L’organizzazione terroristica sta tramando lo scoppio do una terza guerra mondiale. Nel pieno spirito della guerra fredda, la SPECTRE cerca di far accusare reciprocamente americani e russi del rapimento di due navicelle spaziali… ed ecco che si delinea la prossima missione spionistica di Bond, James Bond.

Debora Troiani

Seguici su : FacebookInstagramMetròLa Rivista Metropolitan Magazine

Adv
Adv

Debora Troiani

Laureata in Lingue, Letterature, Culture e Traduzioni alla Sapienza, studio ora Editoria e Scrittura, con un curriculum orientato al giornalismo. Sono una grande appassionata di lingue e letterature straniere (soprattutto russa e tedesca), di teatro, cinema e in generale di forme d'arte impegnata che affronta temi sociali.
Adv
Back to top button