Alessia Marcuzzi rischia di soffocare: salvata dalla moglie dell’ex grazie alla manovra di Heimlich

Incidente per Alessia Marcuzzi salvata dalla moglie dell’ex, Facchinetti, grazie alla manovra di Heimlich. La showgirl racconta l’accaduto su Instagram.

Alessia Marcuzzi salva grazie a Wilma Faissol e alla manovra di Heimlich

alessia_marcuzzi mediast photo credits solonotizie24.it
Credits: solonotizie24.it

La showgirl Alessia Marcuzzi rischia di soffocare; prontamente Wilma Faissol, attuale moglie di Francesco Facchinetti, ex di Alessia, presta soccorso alla Marcuzzi, salvandola. Lo racconta la stessa conduttrice in un lungo post su Instagram, postando la foto di un abbraccio fra lei e Wilma:

  “Eravamo in un ristorante a Londra e mentre stavo mangiando, un pezzo di polipo mi si è bloccato nella trachea. Non riuscivo più a respirare, mi sono alzata e ho cominciato a strabuzzare gli occhi e a chiedere aiuto. Paolo e Tommy hanno provato a liberarmi dandomi dei colpi sulla schiena, ma nulla. Panico. Ho pensato davvero di morire, non riuscivo più a capire nulla, quando Wilma mi ha preso da dietro e mi ha stretta forte, dandomi un colpo forte sullo sterno verso l’alto. All’improvviso ho sputato quel grosso pezzo che mi bloccava la respirazione e che era rimasto completamente intatto, e ho ripreso a deglutire”.

Aggiunge poi:

“Tutto questo nel giro di due minuti davanti a tutte le persone del ristorante che non capivano che cosa stesse succedendo. Mi sono girata, l’ho abbracciata fortissimo e le ho detto commossa “Mi hai salvato la vita. Non lo dimenticherò mai”.

Grande spavento che, per fortuna, si è risolto nel migliore dei modi grazie alla rapidità con cui l’attuale moglie di Francesco Facchinetti, Wilma Faissol, è intervenuta. Il figlio di Roby Facchinetti ha commentato poi l’accaduto:

“Il destino, il fato – le scrive sempre Instagram Facchinetti – ha voluto che @ladyfacchinetti fosse proprio lì seduta di fianco a te: eravamo in 7 a tavola… Grande spavento @alessiamarcuzzi ma per fortuna tutto si è risolto”.

Seguici su Google News