Andrea Camilleri ricoverato in gravi condizioni per un arresto cardiaco

Andrea Camilleri, 93 anni, è ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma nel reparto di rianimazione, in seguito ad un infarto.

Andrea Camilleri, scrittore, sceneggiatore e regista, si stava preparando per uno spettacolo alle terme di Caracalla per il 15 luglio. Ora è in condizioni critiche, secondo i medici. È arrivato in ambulanza al Pronto Soccorso alle 9.15 di questa mattina per problemi cardiorespiratori.

I successi di Andrea Camilleri

Andrea Camilleri, padre del commissario Salvo Montalbano, apparso per la prima volta nel romanzo: La forma dell’acqua del 1994, è diventato autore di best seller a più di 70 anni. Dunque, un successo arrivato in tarda età. Ed è proprio in questi giorni l’uscita del suo ultimo libro: Il cuoco dell’Alcyon, balzato già al primo posto in classifica, con cui ha raccontato un altro episodio della fortunata saga del commissario Montalbano.

“Il cuoco dell’Alcyon – Photo Credit: deskgram.net” andrea camilleri
Il cuoco dell’Alcyon – Photo Credit: deskgram.net”

Il bollettino medico

Alle ore 17 è previsto il primo bollettino medico dall’ospedale sulle condizioni di salute dello scrittore. Anche se le sue condizioni restano critiche. Come annunciato dall’ufficio stampa del nosocomio romano: “È stato ricoverato questa mattina alle ore 9.15 lo scrittore Andrea Camilleri. Arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori. È stato assistito dall’équipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di Rianimazione dell’ospedale. La ASL Roma 1 rilascerà un bollettino medico alle ore 17.00 sullo stato di salute del paziente”.

“Il Pronto Soccorso dell’ospedale Santo Spirito, Roma – Photo Credit: youtube.com” andrea camilleri
“Il Pronto Soccorso dell’ospedale Santo Spirito, Roma – Photo Credit: youtube.com”

Comunque, l’autore della saga di gialli più famosa d’Italia, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, 20 giorni fa si era rotto il femore a causa di una caduta in casa. E da tempo soffre anche di cecità quasi totale. Ed ora l’infarto, di certo, non aiuta le sue già delicate condizioni. Infatti, si lotta in questi momenti nel reparto di rianimazione per ristabilirlo dopo l’arresto miocardico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA