Cronaca

Roma: installata una barriera anti plastica all’interno del fiume Aniene

Dopo il fiume Tevere, anche l’Aniene ha la sua diga anti plastica. La barriera servirà ad impedire ai rifiuti di raggiungere il mare

Una diga anti plastica sul fiume Aniene

La plastica è una delle maggiori cause di inquinamento di fiumi e mari. Così la Regione Lazio ha deciso di installare una diga che impedisca il riversamento dei rifiuti nel mare. Lo scorso ottobre è stato fatto il primo esperimento, quando un dispositivo simile è stato inserito alla foce del Tevere. Ieri la presentazione della nuova barriera che verrà installata nell’Aniene. “Abbiamo raddoppiato l’iniziativa perché l’Aniene, essendo il maggior affluente del Tevere, vi trasferisce un’enorme quantità di plastica. Sono rifiuti che da lì si trasferiscono in mare”, spiega Cristiana Avenali responsabile dell’Ufficio di Scopo Piccoli Comuni e Contratti di Fiume della Regione Lazio. “Con questo progetto vorremmo coinvolgere anche le scuole. Il futuro dei mari e fiumi dipende dalla capacità di trasmettere il senso di queste iniziative alle generazioni future”, conclude Avenali.

Il mare è diventata la principale discarica del pianeta” – dichiara il presidente della Regione Nicola Zingaretti – “L’80% dei rifiuti sono trasportati dai corsi d’acqua”.

Il fiume Aniene – Foto Wikimedia Commons

Come funziona la diga

La barriera è costituita da cinque elementi ancorati con dei pali alle sponde del fiume. Essa si estende su una superficie di 31,5 metri quadrati e raccoglierà fino a 400 chili di rifiuti. La diga verrà svuotata con un mezzo terrestre. I rifiuti posti all’interno verranno trasferiti in un impianto dove verranno riciclati.

Il dispositivo è stato sistemato nella riserva naturale della Valle dell’Aniene. “La diga è un valore aggiunto per un’area protetta, applicata sulla raccolta dei rifiuti. Un’emergenza con la quale si misurano anche i parchi”, spiega Maurizio Gubbiotti presidente di RomaNatura.

Anche il fiume Tevere ha la sua barriera

Un dispositivo simile è stato installato otto mesi fa sul Tevere. La diga ha raccolto 2,3 tonnellate di rifiuti, tra cui “580 chili di plastica, pari a 15 mila bottiglie“, ha spiegato Cristiana Avenali.

Restate aggiornati su Metropolitan Magazine Attualità. Seguiteci sui nostri profili Facebook e Twitter

Andrea Caucci Molara

Andrea Caucci Molara

Ho 26 anni e sogno fin da piccolo di diventare giornalista. Ho sempre preferito l'edicola al negozio di giocattoli.
Back to top button