InfoGeekMetroNerd

Animal Crossing “ospita” la Milano Fashion Week

Sin dal suo arrivo sul mercato videoludico, Animal Crossing: New Horizons, il noto life simulator per la famiglia di console Nintendo Switch, ha stupito videogiocatori di lunga data e neofiti con iniziative speciali, che sfruttano le infinite possibilità del videogame in modo creativo.

Animal Crossing e la moda

Grazie alla sua versatilità, è possibile realizzare capi personalizzati e unici, da far indossare al proprio avatar virtuale e da condividere con tutto il mondo. Questa speciale caratteristica ha creato un legame indissolubile con il mondo della moda. Basti pensare a Maison Valentino, GCDS e Marc Jacobs, solo alcuni dei nomi illustri del settore che hanno sfruttato i luoghi del videogame Nintendo per proporre le proprie creazioni. Come da aspettative i fan sparsi per il globo hanno iniziato, sin dagli esordi del titolo, a creare capi ispirati ai propri marchi preferiti, come Balenciaga, Chanel, Dior e tantissimi altri.

Animal Crossing "ospita" la Milano Fashion Week
Animal Crossing: Horizon – Photo Credits: Nintendo

In occasione della Milano Fashion Week, in partenza il prossimo 21 settembre, una delle community di fan italiani del videogioco si è riunita per portare l’alta moda sull’Isola virtuale di Nintendo. La sfilata di Animal Crossing Life, immortalata da scatti d’autore, racchiude l’essenza dell’evento. Il capoluogo meneghino è stato riprodotto fedelmente in ben sei luoghi: dai Navigli alle vie del centro città, fino al backstage e alla passerella per permettere agli abitanti dell’Isola di sfilare in tutto il proprio splendore. E chissà che durante la Milano Fashion Week non arrivino anche le versioni virtuali dei prossimi capi d’alta moda! Sarebbe l’ennesima iniziativa unica, resa possibile dal videogame che continua la sua inarrestabile scalata verso il successo.

Un successo straordinario

Animal Crossing: New Horizons è il secondo gioco per Nintendo Switch più venduto di sempre. Solo in Europa sono state vendute 7 milioni di copie, con più di un terzo degli oltre 20 milioni di possessori della console che hanno scelto di iniziare la propria avventura su un’isola deserta con il videogame. Tra i motivi di questo successo, c’è stata anche la possibilità di utilizzare il gioco come luogo di ritrovo virtuale e alternativa agli eventi fisici in un momento storico senza precedenti, in cui vige la regola del distanziamento sociale: nel gioco sono stati celebrati matrimoni e compleanni, qualcuno lo ha addirittura utilizzato per dei meeting di lavoro, altri ancora hanno pensato di sfruttarlo come strumento di dating online, trovando l’amore in lockdown.

Animal Crossing: New Horizons ha segnato il debutto della serie Animal Crossing su Nintendo Switch e ha introdotto nuove funzionalità come la realizzazione di oggetti, nuovi modi di decorare sia gli interni che gli esterni, l’esclusivo Nook Phone e tanto altro ancora. Come nei giochi precedenti della serie, i giocatori possono intraprendere tante attività diverse e incontrare nuovi e vecchi personaggi, mentre si godono in pace il trascorrere delle stagioni sull’isola, che seguono in tutto e per tutto quelle della vita reale.

Animal Crossing "ospita" la Milano Fashion Week
Animal Crossing: Horizon – Photo Credits: Nintendo

Per maggiori informazioni:

Portale di Animal Crossing: http://animalcrossing.nintendo.it/

Fuffi di Animal Crossing su Twitter: https://twitter.com/AC_Isabelle

Animal Crossing su Facebook: https://www.facebook.com/AnimalCrossing

Sito Nintendo: https://www.nintendo.it  

Sito di Nintendo Switch: https://www.nintendo.it/nintendoswitch

Nintendo Italia su Twitter: https://twitter.com/nintendoitalia

Nintendo su Facebook: https://www.facebook.com/Nintendo

Nintendo Switch su Facebook: https://www.facebook.com/NintendoSwitch

Nintendo Italia su YouTube: http://www.youtube.com/NintendoItalia

Nintendo Italia su Twitch: http://www.twitch.tv/nintendoitalia

Adv
Adv

Dario Bettati

Laureato in Teorie e Pratiche dell’Antropologia e laureato magistrale in Discipline Etno-Antropologiche. Studioso e appassionato delle “declinazioni” più contemporanee e "Pop" della cultura e della società, divulgatore scientifico, ma soprattutto un grande e grosso NERD.
Back to top button