Motomondiale

Aprilia si svela: ecco la moto di Noale che correrà nella MotoGP 2022

È stata un’annata di MotoGP, quella archiviata qualche mese fa, davvero emozionante. Grande il duello tra Yamaha e Ducati, con Fabio Quartararo che ha duellato per buona parte della stagione con il nostro Francesco Bagnaia per il titolo mondiale del 2021. Il centauro francese, arrivato un certo punto della contesa, si è preso un distacco consistente andando a vincere il suo primo Mondiale piloti con pieno merito. È stato l’anno delle restrizioni del Coronavirus, con la variante Omicron sullo sfondo che cominciava a prendere forza, capaci di modificare (anche) le abitudini della classe regina delle due ruote. Tra gli eventi rilevanti c’è anche stato il ritiro di Valentino Rossi, leggenda vivente della categoria. Il Dottore ha salutato dopo anni ed anni di successi. Una giornata che nessuno mai dimenticherà. Dopo una piccola pausa, è già tempo di tuffarsi nel 2022. Nello specifico, pochi minuti fa abbiamo scoperto la nuova Aprilia che correrà nel prossimo Motomondiale.

Aprilia, via il velo dalla moto nera italiana

Si chiama RS-GP ed è la nuova nata in casa Aprilia. Sarà lei la moto di Aleix Espargaró e Maverick Vinales per la prossima stagione della MotoGP. Le buone prestazioni espresse nel Mondiale 2021 hanno accelerato sensibilmente i processi di sviluppo in quel di Noale per consegnare ai due piloti un bolide pronto a stupire ancora. Ed i primi test sono di buon auspicio.

Le dichiarazioni dai protagonisti

È una stagione importante e stimolante – ha affermato l’a.d. Massimo Rivola  perché entriamo in MotoGP come Factory Team proprio nel trentesimo anniversario del primo titolo Aprilia nel motomondiale, in 125 con Alex Gramigni. Oggi il reparto corse è un gruppo di grandissime competenze, affiatato e con una forte impronta italiana di cui siamo orgogliosi. La RS-GP 2022 sarà a mio parere la moto più bella in griglia e spero anche tra le più veloci: abbiamo fatto un lavoro importante, e abbiamo tre piloti di livello assoluto“.

La RS-GP 2022 è una evoluzione molto profonda della base eccellente utilizzata nel 2021 – dice l’ingegnere Romano Albisano – . Ci siamo concentrati sulle aree di performance principali: il motore presenta profonde novità interne mantenendo il layout precedente, l’aerodinamica è in continua evoluzione, mentre la parte ciclistica e software è stata rivista con l’obiettivo di migliorare aspetti importanti come la frenata, l’accelerazione e la strategia di partenza”.

Sono molto carico – dice Aleix Espargarò  e anche se gli anni passano ho ancora la stessa fame di quando ho iniziato. Fisicamente sono preparato al meglio, per i primi test ho scelto un casco con una grafica dedicata a tutti i primi podi Aprilia nelle varie categorie, compreso quello ottenuto insieme a Silverstone. Mi sembra il modo giusto di iniziare la stagione e omaggiare la grande storia racing di questo marchio”.

Dal primo momento – sono le parole di Maverick Vinales  ho capito di essere stato scelto per uno scopo: portare Aprilia in alto nella MotoGP moderna. Questo è l’obiettivo per cui tutti stiamo lavorando.
Non credo sia giusto fare pronostici, preferisco concentrarmi sul lavoro e sulla preparazione perché credo che i risultati siano la diretta conseguenza del nostro impegno. Abbiamo avuto la grande opportunità di conoscerci in anticipo, disputando qualche gara insieme. Dovremo essere bravi a sfruttare a nostro favore questo vantaggio
“.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – Aprilia)

Back to top button