Assassin’s Creed: Valhalla e la gestione dell’insediamento

Photo Credit: www.ubisoft.com

Il nuovo Assassin’s Creed Valhalla è in dirittura d’arrivo. A poche settimane dal lancio, scopriamo insieme nel dettaglio alcune tra le meccaniche di gestione della hub di gioco più interessanti. 

Passano gli anni ma Assassin’s Creed rimane uno dei franchise più amati del mondo videoludico. La formula del gameplay è rimasta pressoché invariata nel corso degli anni fino all’arrivo di Origins, capitolo “spartiacque” della serie. Dopo l’esperienza di Odyssey il team di sviluppo ha deciso di implementare una meccanica che ci riporta ai capitoli della serie più classici, come Brotherhood e Black Flag, inserendo un elemento di stampo gestionale all’esperienza di gioco che negli ultimi capitoli era scomparso.  

Casa, nuova casa

Il protagonista di questo nuovo capitolo sarà Eivor (sarà possibile scegliere il sesso del personaggio), guerriero che partirà dalle coste norvegesi della Scandinavia per insediarsi in Sassonia. Qui tenterà di stabilire un insediamento che sarà essenzialmente la nostra hub di gioco. L’insediamento in questione sarà chiamato Ravensthorpe e da come viene descritto dagli sviluppatori ricorda molto l’accampamento/comunità di Red Dead Redemption 2, perlomeno per quanto riguarda le dinamiche di gestione. 

Finora sappiamo che nella nostra nuova casa potremo ospitare animali domestici che scorrazzeranno liberi per le strade della nostra comunità, ma le vere e proprie novità riguardano la costruzione e l’upgrade delle singole strutture. 

All’inizio queste avranno la forma di una tenda da campo e potremo noi decidere che tipo di edificio/attività vorremo edificare. Una delle prime strutture a disposizione sarà il blacksmith, che avrà la funzione di forgiare e modificare le nostre armi, un po’ come succedeva in Odyssey. Tranquilli, non dovremo tornare all’accampamento ogni volta che avremo da modificare un’arma, in quanto potremo trovare altri fabbri a giro per la mappa di gioco

Nell’insediamento di Eivor è presente anche una sorta di base operativa in cui si potranno pianificare le nostre operazioni con Randvi, la vera e propria leader in carica della comunità nonché moglie di Sigurd, fratello di Eivor. 

All’interno della medesima struttura sarà presente una camera con un letto in cui il nostro protagonista potrà riposare (save-point) e ricevere lettere. 

Inoltre saranno presenti la stalla, in cui addestrare e prendersi cura delle cavalcature, e la voliera dove potremo personalizzare il nostro corvo, compagno di avventura che avrà la funzione di scovare nemici, osservare punti di interesse dall’alto e individuare prede per la caccia, così come faceva l’aquila Senu in Origins. 

Photo Credit: www.ubisoft.com

Assassin’s Valhalla: è solo l’inizio

Tutto questo è solo l’inizio. Ebbene sì. Il sistema di progressione del nostro insediamento vichingo prevede 6 livelli. Sicuramente il tutto sarà legato alla raccolta di materiali che troveremo a giro e ciò non esclude intere sezioni di gioco in cui andremo a giro per la mappa al solo scopo di reperire materie prime e cacciagione per la nostra comunità. Materiali, cibi e pelli che raccoglieremo saranno poi mantenuti nell’insediamento e saranno presenti rivenditori e altri personaggi che consentiranno ad Eivor di personalizzare il suo equipaggiamento e il suo aspetto. Si potranno fare tatuaggi, creare abiti da indossare e molto altro. 

Infine, sarà presente una struttura chiamata “base degli Occulti” in cui il nostro personaggio e i membri di questa società segreta (già conosciuta nei capitoli scorsi) potranno pianificare azioni contro il loro nemico in comune: l’Ordine degli Antichi. 

Insomma, l’implementazione di tutti questi elementi gestionali e strategici sembrano avere tutte le carte in regola per ridare smalto ad una serie che, dopo due capitoli in cui si virava verso l’action-RPG, dava l’impressione di poter rimanere “impantanata” nella ripetitività. 

Diamo dunque fiducia ad Ubisoft e auguriamoci che questo Assassin’s Creed: Valhalla ci faccia immergere a pieno nel suggestivo mondo norreno. 

Photo Credit: www.smartworld.it

Vi ricordiamo che Assassin’s Creed: Valhalla è in arrivo il 10 novembre per PC, Xbox One, Playstation 4, e console di nuova generazione al lancio. 

Seguici su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA