Contro l’Atalanta arriva una grande vittoria di carattere per la Juventus. Dopo aver sofferto nel primo tempo ed essere passata in svantaggio nel secondo (gol di Gosens), i bianconeri ribaltano il match con la doppietta di Higuaìn e il gol di Dybala.

Il 13esimo turno di Serie A, dopo la sosta per le nazionali, inizia con un grandissimo big match tra Atalanta e Juventus. Negli ultimi anni, per meriti anche della formazione bergamasca, questa gara è un grande incontro di alta classifica.

Atalanta-Juventus: il momento delle due squadre.

L’Atalanta non vince da quattro partite: l’ultima vittoria risale al 7-1 contro l’Udinese dello scorso 27 ottobre. Dopo quella partita, sono arrivati 3 pareggi e 1 sconfitta. Nonostante questo piccolo rallentamento, la squadra di Gasperini è piazzata ottimamente in classifica. I nerazzurri sono infatti distanti solo due punti dalla zona Champions league, occupata momentaneamente da Lazio e Cagliari. La squadra funziona molto meglio in trasferta, ma i bergamaschi vogliono, comunque, provare il colpaccio davanti ai propri tifosi.

Dall’altra parte, la Juventus sta intraprendendo un percorso praticamente perfetto. I bianconeri, ancora imbattuti, con 10 vittorie e 2 pareggi, sono primi in classifica. Nonostante il grande cammino, la squadra di Sarri è tallonata dall’Inter di Conte che insegue ad un solo punto di distanza. I bianconeri non vogliono, dunque, fallire il grande appuntamento, per confermare il primato anche in questa giornata.

Risultati immagini per atalanta juventus ansa
PHOTO CREDITS: ANSA
Il bomber Zapata, uno dei grandi assenti della partita.

Le formazioni: tante assenze per entrambe

Per l‘Atalanta tante defezioni nel reparto offensivo. La Dea è costretta a rinunciare a Zapata, il colombiano sembrava potesse recuperare, ma non ce l’ha fatta. Inoltre, pensanti le squalifiche di Ilicic e Malinovskyi. Non partirà dal 1′ minuto nemmeno Luìs Muriel, anche lui non al meglio, spazio dunque al giovane Barrow.

Diversi assenze anche per la Juventus. In difesa non è disponibile Alex Sandro, sostituito da De Sciglio. A centrocampo, invece, non convocato Rabiot, fin qui oggetto anonimo dei bianoneri. Tuttavia, l’assenza più importante è, sicuramente, quella di Cristiano Ronaldo, anche lui fuori dalla lista dei convocati di Maurizio Sarri.

Risultati immagini per cristiano ronaldo ansa
PHOTO CREDITS: ANSA
Ronaldo, assente illustre di questo match.

Formazioni ufficiali

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini, Toloi, Djmstiti, Palomino, Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens, Pasalic, Gomez, Barrow All M.Gasperini

JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny, Cuadrado, Bonucci, de Ligt, De Sciglio, Khedira, Pjanic, Bentancur, Bernardeschi, Dybala, Higuaìn All M.Sarri

ARBITRO: Rocchi

Cronaca

Dopo soli 3′ primo pericolo creato dall’Atalanta sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il colpo di testa di Djmstiti finisce al lato. La Juventus risponde, innescando Higuaìn, anticipato da Gollini in uscita. L’argentino arriva in ritardo e commette fallo ai danni dell’estremo difensore nerazzurro, venendo ammonito. Poco dopo, giallo anche per Palomino. Al 13′ ancora pericolosa la squadra di casa con un tiro-cross di Toloi, nessun problema per Szczesny.

Al 16′ arriva l’episodio che può sbloccare il match: fallo di mano in area di rigore di Khedira che interrompe la giocata di Gomez, calcio di rigore. Dagli undici metri sbaglia Barrow, che colpisce la traversa dopo aver spiazzato Szczesny. Continua a premere tantissimo l’Atalanta, che sfiora il vantaggio con un colpo di testa di Pasalic, a cui risponde il miracoloso intervento di Szczesny. Al 24′ altra azione pericolosissima costruita dalla squadra di casa, dopo il tiro-cross di Gomez, Hateboer calcia a botta sicura, decisiva l’opposizione di De Sciglio.

Al 26′ costretto a dare forfait Berardeschi dopo aver ricevuto una botta sul costato, dentro Ramsey. Un minuto dopo, ammonito anche Dybala per proteste. La Juventus prova a costruire l’azione con pochi passaggi, andando direttamente in porta, bravi i difensori dell’Atalanta nell’uno contro uno. Al 40′, intanto, viene ammonito Freuler. quattro minuti dopo giallo anche per Gosens. Partita molto equilibrata e combattuta, per la Juventus ammonito Cuadrado.

Dopo 3′ di recupero finisce un match molto vivace, tanti ammoniti in un campo reso pesante dalla fitta pioggia. Più occasioni per l’Atalanta, che ha fallito anche un calcio di rigore.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che praticano sport
PHOTO CREDITS: Pagina FB Atalanta

Secondo tempo

Inizia la seconda frazione di gioco, subito grande inizio dell’Atalanta con grande pressione e intensità. Al 55′ arriva il vantaggio per la squadra di casa: grande azione sulla destra di Barrow, che mette nel mezzo per l’accorrente Gosens, il tedesco stacca di testa e batte un incolpevole Szczesny, 1-0. Dopo il rigore sbagliato e l’assist per il gol del vantaggio, finisce la partita del giovane Barrow, dentro Muriel. Deve scuotersi la Juve: fuori Bentancur, dentro D.Costa.

Al 58′ ammonito Toloi, primo giallo del secondo tempo. Continua ad attaccare l’Atalanta, contropiede diretto da Gomez, che libera Murìel, prodigiosa copertura di de Ligt, il migliore tra i bianconeri. Al 66′ straripante serpentina di Dybala, che salta l’intera difesa atalantina, chiude all’ultimo Toloi. Al 68′ arriva l’ultimo cambio per Sarri, fuori uno spento Khedira, dentro E.Can. Gasperini risponde con Castagne, fuori Gosens.

Al 73′ arriva l’inaspettato pareggio bianconero: dopo una furibonda mischia in area, bravissimo Higuaìn a girarsi rapidamente con il mancino e a battere Gollini, decisiva la deviazione di Toloi. Prova a rispondere l’Atalanta con un violento tiro dalla distanza di Muriel, deviato in angolo. Al 79′ sospetto tocco di mano in area di E.Can, dopo il controllo al Var, Rocchi lascia proseguire. Al 82′ arriva il vantaggio bianconero a ribaltare la gara: Dybala serve sulla destra Cuadrado che mette nel mezzo per Higuaìn che batte a rete, 1-2.

Risultati immagini per higuain ansa
PHOTO CREDITS: ANSA
Higuaìn, decisivo con una doppietta.

Gasperini prova il tutto per tutto, inserendo il giovanissimo Traorè, al posto di Freuler. Nel recupero la chiude la Juventus con lo splendido contropiede di un ottimo Dybala, l’argentino si accentra e incrocia perfettamente, infilando Gollini. Dopo 6′ di recupero finisce la gara, grande Juventus nel finale, la Vecchia Signora la ribalta con freddezza e maturità e rimane al comando anche per questa giornata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA