Tennis

ATP Winston-Salem: subito eliminati Lorenzo Musetti ed Andreas Seppi

Ormai ci siamo. Sono iniziati ufficialmente i preparativi finali in vista degli US Open (quarto ed ultimo Slam della stagione), al via a partire dal prossimo lunedì per quanto concerne gli incontri di tabellone principale. Nel torneo ATP 250 di Winston-Salem, unico appuntamento della settimana a livello maschile, purtroppo sono stati immediatamente fermati all’esordio sia Lorenzo Musetti sia Andreas Seppi. Quest’ultimi sono stati battuti rispettivamente in tre ed in due set dall’argentino Federico Coria e dal biellorusso Ilya Ivashka. Non buone notizie per entrambi in vista di New York, dove si presenteranno con veramente pochissimo tennis nelle gambe.

Lorenzo Musetti ed una vittoria che manca dal Roland Garros

Prosegue il digiuno di Lorenzo Musetti (numero 58 ATP). Il giovane carrarino, infatti, è giunto ormai alla sesta sconfitta consecutiva al primo turno. L’ultima sua vittoria risale addirittura al terzo round dello scorso Roland Garros, quando s’impose contro Marco Cecchinato al termine di un match straordinario durato cinque set. Quest’oggi l’azzurro ha dovuto cedere il passo a Federico Coria (numero 61 ATP), giocatore in forma ma assolutamente alla sua portata su queste superfici. L’argentino ha prevalso con lo score di 6-4 4-6 6-4 dopo quasi tre ore di gioco ed affronterà agli ottavi di finale il georgiano Nikoloz Basilashvili (numero 39 ATP), testa di serie numero 7 dell’evento a stelle e strisce.

Musetti ha perso un primo set in cui è stato decisamente poco incisivo nelle occasioni importanti. L’italiano, infatti, ha trasformato solamente una delle sette palle break avute a disposizione. Decisivi, poi, i due servizi persi a cavallo tra il quinto ed il settimo gioco, con Coria che dal 4-3 in proprio favore non ha più mollato la presa conquistando meritatamente il parziale. Nel secondo set l’azzurro, più che con i colpi, ha cercato di rimanere lì con la testa. In ben due occasioni, infatti, ha recuperato un break di svantaggio per poi piazzare la zampata decisiva nel decimo gioco. Qui il carrarino ha approfittato del momento di tensione dell’argentino piazzando finalmente anche qualche colpo degno della sua immensa classe.

Il terzo set ha avuto uno strano andamento. Lorenzo è partito subito con l’handicap in virtù del servizio perso in apertura. Da qui sino alla fine il giocatore albiceleste, dal canto suo, ha iniziato a palesare dei seri problemi respiratori quasi da far temere un ritiro. L’italiano, purtroppo per lui, non è stato capace di approfittare di una situazione apparentemente favorevole ed anzi nel terzo game è andato sotto addirittura di due break. Musetti, in svantaggio per 4-0, ha provato generosamente ad accorciare fino al 4-3. Qui però il nativo di Rosario, anche se visibilmente acciaccato e con i crampi, non ha avuto particolari tentennamenti e con relativa facilità ha condotto in porto il match. L’azzurro ha provato a restare in vita cancellando due match point nel nono gioco ma nulla ha potuto in quello successivo.

ATP Winston-Salem: niente da fare per Andreas Seppi

Andreas Seppi (numero 88) non è riuscito ad infilare la sua sesta vittoria del 2021 a livello di circuito maggiore. L’azzurro si è dovuto arrendere contro il biellorusso Ilya Ivashka (numero 63 ATP), che nel primo turno del torneo ATP 250 di Winston Salem si è imposto per 6-4 6-4 dopo 1h e 34 minuti di partita. Sarà lui, dunque, ad affrontare al prossimo round la testa di serie numero 6, il croato Marin Cilic (numero 36 ATP). Non si chiude nel migliore dei modi, invece, la preparazione agli US Open di Andreas. Quest’ultimo, infatti, si presenterà a Flushing Meadows con solamente una vittoria all’attivo, quella ottenuta all’esordio dell’ATP 500 di Washington contro il giapponese Yasutaka Uchiyama.

Nel primo set il nativo di Caldaro ha perso il servizio decisivo nel nono game. Le avvisaglie sulla pericolosità del suo avversario, tuttavia, erano arrivate già nel primo. Un gioco, quest’ultimo, in cui Seppi aveva dovuto annullare la bellezza di quattro palle break (tre consecutive). Nel secondo set l’azzurro ha continuato a faticare tremendamente di fronte alla pesantezza di palla di Ivashka, sembrato perfettamente a proprio agio su questi campi. Il biellorusso è riuscito immediatamente a mettere la testa avanti (break nel terzo game). Da qui il tennista di Minsk si è limitato ad amministrare un vantaggio che ha mantenuto fino alla stretta di mano. Qualche rammarico per una palla break nell’ottavo game (l’unica avuta a disposizione nel match) che Andreas non è riuscito a capitalizzare.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale dell’Empoli FC Official, @EmpoliCalcio

Adv
Adv
Back to top button