Calcio

Belotti via a parametro zero dal Torino: asta per il Gallo già iniziata

Una storia d’amore che sta finendo nel peggiore dei modi. Andrea Belotti ed il Torino si dovrebbero separare a fine stagione, a meno di clamorose novità. Il capitano dei granata, sceso in campo poche volte per un infortunio, non rinnoverà il contratto in scadenza nel 2022 con i piemontesi. L’ariete arrivato tanti anni fa dal Palermo, adesso, è formalmente sul calciomercato e da probabile svincolato. Urbano Cairo, in estate, chiedeva 35 milioni di euro per il suo giocatore e l’elevata richiesta ha spaventato, sempre, tutte le società interessate all’acquisto. Con la possibilità di prenderlo a zero, però, dovrebbe scatenarsi una vera e propria asta di mercato con vecchie e nuove pretendenti.

Belotti a costo zero fa gola a tante squadre: le situazioni

Il Gallo a parametro zero scatena la prima asta di calciomercato. Andrea Belotti e Dusan Vlahovic animeranno il calciomercato delle punte (da prendere assolutamente) con il free agent. Per la rabbia di Torino e Fiorentina. Il granata ha rifiutato, esattamente come il collega dei viola, la proposta di rinnovo messa sul tavolino dal presidente Urbano Cairo. Senza firma sul prolungamento, il giocatore sarà libero di firmare con il prossimo club senza passare dalla società granata. Sono tantissime le squadre che vorrebbero prelevare il capitano dei piemontesi senza spendere nulla sul cartellino: in Italia sono interessate davvero tutte le big, con Juventus, Inter, Milan, Roma, Lazio e Napoli che sono prontissime a darsi battaglia per il numero nove.

Anche all’estero il Gallo potrebbe fare gola: il suo modo di giocare è adatto alla Premier League (compagini come Newcastle, West Ham e Leicester City potrebbero farsi sotto) e c’è in agguato lo Zenit San Pietroburgo che perderà, sempre a zero, Sardar Azmoun. Si prospetto un inverno gelido (almeno nei rapporti con l’universo Torino) ed un’estate bollente di trattative per Andrea Belotti, una delle pedine più ricercate del prossimo calciomercato.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – pagina Facebook GIST HUB)

Back to top button