Calcio

Benevento-Pescara: Inzaghi per allungare e non solo

Questa sera andrà in scena il posticipo domenicale della 28a giornata di Serie B. In un “Vigorito” a porte chiuse scenderanno in campo Benevento e Pescara: due squadre con obiettivi molto diversi. Calcio d’inizio alle ore 21:00. Nella gara di andata vinse il Pescara per 4-0, per quella che è rimasta l’unica sconfitta in campionato per il Benevento. In Campania precedenti a favore degli abruzzesi, con tre vittorie, un pareggio e una sola vittoria dei giallorossi (nella scorsa stagione).

Benevento, un girone dopo è un’altra cosa

Era il 26 ottobre 2019: il Benevento incappa nella prima (e finora unica) sconfitta in campionato. L’avversario? Il Pescara, allora allenato da Luciano Zauri, che all’ “Adriatico” si impose con un perentorio 4-0. Una sconfitta, quella patita dai ragazzi di Inzaghi, che stasera potrà essere vendicata, nonostante fosse stata subito dimenticata, a partire dal sabato successivo, ma soprattutto nell’arco degli ultimi mesi, che hanno visto i campani prendere il largo in classifica. Sono ben 17 (con una partita in meno) i punti di vantaggio sul Crotone secondo, 19 sul Frosinone terzo. Numeri impressionanti, che continuano ad aggiornarsi gara dopo gara: con il blitz sul campo del Perugia nel turno infrasettimanale, sono salite a cinque le vittorie consecutive dei sanniti, sempre più vicini alla promozione in Serie A.

Il Pescara per rimanere agganciato al treno playoff

In questo momento il Pescara si trova più vicino alla zona playout che a quella playoff. Un rendimento, quello dei Delfini, troppo discontinuo: dopo l’avvicendamento tra Zauri e Legrottaglie le cose sembravano essere cambiate. Le due vittorie consecutive del neo tecnico avevano rilanciato le ambizioni degli abruzzesi. Poi, la striscia di tre stop di fila che hanno ridimensionato l’ambiente. Nel turno infrasettimanale, dopo il ritorno alla vittoria contro l’Ascoli, i biancazzurri sono caduti sul campo dello Spezia (2-0). Legrottaglie vuole ritrovare continuità, ma stasera dovrà far fronte a molte assenze, oltre che ad un avversario fortissimo.

Benevento-Pescara: probabili formazioni

Tra le fila del Benevento assente Letizia per squalifica, sull’out di sinistra dovrebbe giocare Barba. In attacco il trio Insigne-Moncini-Sau, con Kragl e Coda in panchina.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Insigne, Sau; Moncini. All. Inzaghi. 

Legrottaglie dovrà fare a meno di ben 13 calciatori, tra infortunati e squalificati. L’emergenza potrebbe far propendere per una difesa a 3: davanti spazio a Borrelli, con Bojinov pronto a subentrare. Memushaj a centrocampo, ex della partita.

Pescara (3-5-1-1): Fiorillo; Bettella, Campagnaro, Scognamiglio; Masciangelo, Memushaj, Melegoni, Clemenza, Crecco; Galano; Borrelli. All. Legrottaglie.

Il calcio d’inizio di Benevento-Pescara è fissato alle ore 21:00: la partita sarà visibile in diretta su DAZN.

Foto stadio: Ottopagine

Seguici su Facebook e Twitter!

Back to top button