Cinema

Benvenuti al Nord, il film che ci mostra il settentrione prima del Coronavirus

Questa sera andrà in onda su Canale 5 alle 21:20 il film Benevenuti al Nord del 2012, sequel dello spassoso Benvenuti al Sud uscito nel 2010, con Claudio Bisio e Alessandro Siani, la pellicola che ridicolizza tutti gli stereotipi del nostro paese.

In un momento cosi critico e angoscioso per l’Italia, specialmente per le regioni del nord Italia a causa del Coronavirus, la visione di Benvenuti al Nord strappa un sorriso non solo per lo spirito comico di tutto il film, ma anche per il bellissimo ricordo che ci dona di una Milano piena di gente, affollata e in movimento. Il capoluogo lombardo, che tornerà a splendere più di prima, è lo scenario perfetto.

Una scena di "Benvenuti al Nord" - immagine web
Una scena di “Benvenuti al Nord” – immagine web

La trama del film

Benvenuti al Nord è ambientato circa un paio d’anni dopo gli eventi raccontati nel primo film. La commedia continua a seguire le vicende di Alberto Colombo (Claudio Bisio) e Mattia Volpe (Alessandro Siani): il primo è tornato a Milano a casa con la moglie (Angela Finocchiaro) e dirige un ufficio postale, mentre il secondo continua a lavorare a Castellabate dove abita con la madre (Nunzia Schiano), la moglie Maria (Valentina Lodovini) e il figlio Edinson. 

La convivenza tra moglie e suocera prosegue a singhiozzi al punto che Maria, stufa, sceglie di lasciare il marito. Mattia, per riconquistarla, le fa credere che si è trasferito a Milano, per dimostrarle di essere diventato un uomo maturo che sa badare a sé stesso. Questo, partito come scherzo, diventa presto realtà e Mattia viene trasferito al Nord, precisamente a Milano, nell’ufficio postale di Alberto, che gli offre anche ospitalità a casa propria.

benvenuti al nord
fonte: maupess.wordpress.com
Una scena di “Benvenuti al Nord” – immagine web

Purtroppo anche Alberto sta vivendo un periodo di crisi con sua moglie Silvia: la donna si sente trascurata perché il marito, investito da nuove responsabilità, è sempre assente a casa. Silvia, stanca delle solite storie, allora lo lascia e se ne va.

Alberto e Mattia si ritrovano improvvisamente da soli, senza famiglia, ed entrambi dovranno affrontare i loro problemi: Alberto dovrà imparare ad apprezzare di più il tempo da trascorrere in famiglia e Mattia dovrà imparare a crescere. A complicare la sua vita già difficile ci penserà Maria e il resto della famiglia e dei colleghi, che arrivano a Milano per vedere come se la sta cavando con la sua nuova vita.

Cast del film

I protagonisti indiscussi sono di nuovo Alessandro Siani e Claudio Bisio, già complici in Benvenuti al Sud e circondati da sfavillanti personalità come quella di Angela Finocchiaro, moglie di Alberto, e Valentina Lodovini, consorte di Mattia. Ritroviamo anche i due simpatici colleghi Nando Paone (Costabile piccolo) e Giacomo Rizzo (Costabile grande) e Paolo Rossi che interpreta Giorgio Palmisan, il “boss” dell’ufficio delle Poste.

benvenuti al nord
fonte: mondofox.it
Una scena di “Benvenuti al Nord” – immagine web

I nuovi volti all’interno del film sono quelli di Emma Marrone,  Gianmarco Pozzoli nel ruolo di Magonza e Carlo Gabardini, che è il barista. Alessandro Vighi indossa le vesti di Chicco Colombo, Fulvio Falzarano quelle di Mario e Ippolita Baldini è La Dodi. Francesco Brandi è Sandrino, Francesco Migliaccio interpreta Comisoni e Katia Follesa è la tassista.

Back to top button