Milano”, è questo il titolo della nuova canzone di Irama feat. Francesco Sarcina uscita oggi. Dopo una profonda riflessione sull’opportunità di pubblicare il nuovo lavoro in questo momento particolare, la scelta è caduta su una canzone che porta il nome del capoluogo lombardo.

“Non è un singolo ma penso che debba uscire adesso. Adesso che la mia città, come il resto d’Italia, sta soffrendo. Adesso che avremmo bisogno di stare vicini, anche se siamo lontani. Adesso che vorrei stare con voi

Una scelta di cuore che vuole dimostrare il legame con quella che Irama definisce la sua città. Sebbene sia originario di Carrara, il cantante è cresciuto a Monza e adesso vive a Milano. Per questo ha scelto questo singolo e lo ha annunciato oggi su Instagram. Il cantante ha spiegato anche che i suoi proventi artistici saranno devoluti all’Ospedale Niguarda di Milano, una delle eccellenze della sanità lombarda dove i medici stanno affrontando l’emergenza. Sicuramente l’esempio di Irama consentirà, come è già accaduto spesso in questi giorni, di amplificare un appello insistente, ovvero la necessità di sostegno economico, pratico e morale per le strutture sanitarie al collasso. Lo stesso Irama potrebbe farsi promotore nei confronti dei suoi fans di un invito a donare.

Irama torna con "Milano"
Irama torna con “Milano” – Photo Credits: tgcom24

Il ritorno di Irama

Irama era scomparso da qualche tempo da Istagram e aveva completamente cancellato il suo profilo. Il 17 gennaio era ricomparso annunciandosi con un semplice: “Eccomi” e da allora ha iniziato a postare qualcosa. Probabilmente preannunciava proprio l’uscita del nuovo lavoro. Irama ha postato anche alcune immagini che sembrano essere probabili frame del video legato alla canzone “Milano”. Un dettaglio del Duomo, un tram che scorre, la Galleria, la Madonnina. Tutti quei fotogrammi che nell’immaginario collettivo corrispondono alla più laboriosa città italiana. Quella Milano amata e criticata di cui noi tutti oggi abbiamo nostalgia, coi suoi pregi e i suoi difetti, con gli uffici sempre illuminati e gli aperitivi affollati e che Irama vuole, a modo suo, raccontarci.
Seguici su Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA