Uno dei giocatori fondamentali della stagione del Carpi è stato sicuramente Tommaso Biasci. Una seconda punta con il vizio del gol che ha condotto i biancorossi al terzo posto in classifica nel girone B, a sole due lunghezze dal secondo e con una partita in meno. Una vera arma letale per gli emiliani, capace di mettere in ginocchio parecchi avversari. I tanti gol infatti, lo hanno posto in testa alla classifica marcatori del girone B. Ecco dunque chi è il bomber “inaspettato” del Carpi.

La carriera di Tommaso Biasci

Dopo le giovanili nel Livorno, con cui esordì anche in Serie B, la carriera di Biasci prese il via alla Lucchese in C nella stagione 2014-15. Le avventure successive le vive prima alla Paganese e poi al Ponsacco, ma è alla Massese che diventa protagonista. Alla sua seconda stagione in Serie D (anche il Ponsacco militava nella quarta serie) mette a segno 23 reti in 32 presenze: è la sua miglior stagione dal punto di vista realizzativo.

Successivamente, si è accasato alla Carrarese dove in due anni tra campionato e Coppa Italia, ha messo la firma su 17 gol. A quanto pare, le sfide con la maglia giallazzurra addosso potrebbero essere state il trampolino di lancio della sua carriera. In estate infatti, è arrivata l’irrinunciabile proposta del Carpi e con essa la sua consacrazione.

Il capocannoniere del girone B

Questa stagione per Biasci era cominciata alla grande con 14 gol segnati. Queste reti infatti, gli hanno consentito di salire in cima alla classifica marcatori davanti a Paponi fermo a 13. Con lui in campo, il Carpi ha guadagnato una media di 2 punti a partita e questo per via del fatto che l’attaccante ha partecipato al 34% dei gol segnati dai biancorossi. Il classe ’94 però, non si vuole fermare qua e chissà che grazie a questa stagione qualche squadra dei campionati più alti non ci faccia un pensierino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA