Brad Binder domina a Brno, tagliando il traguardo con 5 secondi di vantaggio su Franco Morbidelli, e conquistando da rookie la sua prima vittoria di stagione in KTM nella MotoGP, fermando l’apparente dominio di Fabio Quartararo in evidente difficoltà su questo circuito.

Binder in KTM – un percorso che dura 5 anni

L’azienda austriaca l’ha accolto dal 2015 per due anni in Moto3, tre in Moto2 e adesso è iniziata la sua carriera in MotoGP, con una tredicesima posizione, un ritiro e poi la fantastica vittoria lo scorso weekend. Ma questa vittoria non è stata un caso e alla bravura del pilota si sommano i progressi del team.

team ktm binder vittoria brno motogp
Team KTM vittoria a Brno – PhotoCredit: motogp.com

Infatti l’ex pilota Honda Daniel Pedrosa è stato assunto dalla KTM come collaudatore, e l’attuale direttore dell’azienda Pit Beirer ha affermato che la posizione attuale del team e gran parte merito di Dani, che con la sua esperienza ha fatto fare molti passi avanti in fase di test. Questo ha dato sicuramente una maggiore sicurezza e determinazione alla squadra che ora infatti è convinta di poter continuare ad ottenere risultati ottimi.

“L’obiettivo che ci eravamo prefissati era di salire sul podio in una gara sull’asciutto. Se ci siamo riusciti su una pista sconnessa e con poca aderenza come questa, sicuramente la nostra moto può funzionare su altri tipi di circuiti e gare. Sapevamo delle migliorie raggiunte dalla nostra moto, quindi questa vittoria non è stata casuale, ma il risultato del nostro lavoro negli ultimi anni: la collaborazione con Dani Pedrosa, Mika Kallio e tutta la struttura test allo sviluppo della RC16 per più di un anno ci ha portato a questo risultato.” Pit Beirer

Dani Pedrosa KTM Brno MotoGP
Dani Pedrosa collaudatore KTM – PhotoCredit: motogp.com

Binder in KTM – Ingegneri e collaudatori d’esperienza

Il merito della vittoria però è stato attribuito anche alla professionalità degli ingegneri, e la scelta di creare un continuum dalla Moto3 alla MotoGP per i piloti. Il settore Ricerca e Sviluppo ha avuto un ruolo fondamentale nella scalata verso la prima posizione.

“La nostra visione è quella di creare un percorso chiaro per i nostri piloti e abbiamo raggiunto il nostro obiettivo con Brad che con noi aveva già vinto in Rookies Cup, Moto3 e Moto2. Non vediamo l’ora di assistere alle nostre gare di casa al Red Bull Ring, dove potremo celebrare questa enorme pietra miliare nella storia di KTM.” Stefan Pierer

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA