Bonus 240 euro per ogni figlio fino a 21 anni, come funziona

Bonus di 240 euro mensili per ogni figlio fino a 21 anni, attivo dal 2021?

Tra le misure a sostegno della famiglia che saranno discusse a breve (intorno a novembre 2020) una di quelle che più sta riscuotendo il favore dei potenziali beneficiari è il bonus di 240 euro per ogni figlio fino a 21 anni. Il sussidio potrebbe essere più consistente per chi ha figli disabili (50% in più senza limiti di età) o per le famiglie numerose (dal terzo figlio in poi).

E’ stato approvato all’unanimità in Camera l’assegno unico universale per ogni figlio, una misura di sostegno mensile alle famiglie a partire dal settimo mese di gravidanza fino al ventunesimo anno di età. Si tratta del primo passo della riforma del Family Act, varata lo scorso mese al consiglio dei Ministri e ora all’esame del Parlamento. Dopo il prossimo passaggio al Senato, sarà il governo a dover varare i decreti attuativi che renderanno operativo il provvedimento, rivolto a favorire la natalità in Italia, dal 2021. “È un momento storico per tutto il Paese e la politica” ha dichiarato la ministra per la Famiglia Elena Bonetti, “una riforma attesa da tantissimo tempo dalle associazioni familiari, ma anche un grande risultato che ha visto un’azione forte del governo ma anche un contributo delle opposizioni che ho molto apprezzato”. Per la prima volta, spiega la ministra, “tutti i bambini sono riconosciuti come un valore e una ricchezza, oggi si può dire che ha vinto il Paese”. 

Il bonus 240 figli dovrebbe essere operativo per il 2021, la discussione è prevista intorno a novembre di quest’anno.

Probabilmente si avrà diritto all’assegno anche prima della nascita, già a partire dal settimo mese di gravidanza. Per quanto riguarda le modalità di erogazione, non è stato ancora stabilito nulla di certo. Le alternative più papabili prevedono una compensazione dalla tasse o, in alternativa, uno sconto diretto sulla spesa per i figli.

Sul bonus 240 euro se ne parla dallo scorso anno 2019 ma l’idea, che doveva diventare operativa da gennaio 2020, era stata poi rinviata. Il 2021 potrebbe essere l’anno di svolta e che porterà all’introduzione del bonus? Tra le ipotesi c’è quella di recuperare i fondi riducendo gli assegni familiari e le detrazioni per familiari a carico che valgono rispettivamente 6 e 12 miliardi ma si potrebbe intervenire anche su altri bonus simili come il bonus asilo nido, il bonus bebè, etc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA