Attualità

Botti di Capodanno: un bambino perde la mano, un ragazzo due dita e tanti i feriti

Nuovo anno, nuovo tragico bilancio per i feriti da botti e petardi sparati nella notte di Capodanno. Sono stati in tutto 646 gli interventi dei vigili del fuoco per incendi riconducibili ai festeggiamenti, in leggero aumento rispetto allo scorso anno, quando furono 558. Molti interventi hanno riguardato incendi di cassonetti, alcune autovetture parcheggiate in strada. Il numero maggiore in Emilia Romagna, dove sono stati 96. Gli altri interventi sono stati in Piemonte 50, Lombardia 47, Veneto e Trentino Alto Adige 71, Friuli Venezia Giulia 16, Liguria 45, Toscana 45, Marche 13, Umbria 5, Lazio 52, Abruzzo 6, Molise 7, Campania 57, Basilicata 0, Calabria 4, Puglia 75, Sicilia 31, Sardegna 26 

Botti di Capodanno, a Napoli un bambino ha perso la mano

Il bambino è arrivato poco dopo la mezzanotte al pronto soccorso dell’ospedale Santissima Annunziata di Napoli, accompagnato da alcuni familiari. Non è chiara la dinamica dell’incidente, ma stando a quanto si è appreso il bambino è rimasto ferito proprio dall’eplosione di un petardo. Dopo l’incidente è stato condotto al nosocomio dove i medici hanno dovuto amputargli la mano destra. 

Botti di Capodanno: un bambino perde la mano, un ragazzo due dita e tanti i feriti

Tra i feriti a Napoli e provincia c’è chi ha perso un dito della mano per aver raccolto un botto in strada e chi, affacciato al balcone, ha riferito di essere stato colpito al volto da un petardo. Un 16enne di Caivano, invece, sarebbe stato raggiunto da un colpo d’arma da fuoco al volto. Il minorenne ha riportato due fori: uno all’altezza della mascella destra e l’altro alla mascella sinistra e per questo motivo si sospetta possa trattarsi di una ferita d’arma da fuoco con entrata e uscita. Il16enne sta bene ed è già stato dimesso con una prognosi di 10 giorni. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri

A Vercelli una donna trentenne è rimasta ferita dallo scoppio di un petardo nel corso dei festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. La vittima che è stata soccorsa dai sanitari del 118, secondo le prime informazioni, avrebbe riportato lesioni da codice giallo e perso il dito di una mano. La donna, dopo aver ricevuto le prime cure all’ospedale di Vercelli, è stata trasferita d’urgenza al Centro di Riferimento Regionale di Chirurgia Plastica dell’Ospedale Maria Vittoria dell’Asl Città di Torino dove è stata sottoposta ad un delicato intervento di microchirurgia per il salvataggio della mano e delle dita compromesse dal trauma. Ora e’ ricoverata nel reparto di chirurgia plastica per seguire l’evoluzione delle ustioni riportate dallo scoppio del petardo.  


Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
Back to top button