Il posticipo del lunedì della 11^ giornata di Serie B mette di fronte due squadre impegnate nella lotta salvezza, ovvero Cosenza e Cremonese. In caso di sconfitta Braglia rischia il posto.

Non è un periodo semplice per Cosenza e Cremonese che tra qualche ora, alle 21, si affronteranno nel Monday night della 11^ giornata di Serie B. Le due squadre infatti, occupano zone piuttosto delicate della classifica, trovandosi rispettivamente in penultima e 16^ posizione. Per questo motivo i punti conquistati potrebbero valere doppio nel computo finale e né Braglia né Baroni vogliono sbagliare.

Il match di stasera sarà anche un confronto tra i due peggiori attacchi della Serie B. Nonostante i numerosi rinforzi in attacco arrivati nella scorsa sessione di mercato, il tabellino della Cremonese recita solo 8 gol fatti in 10 partite. Stessa sorte per i calabresi che però, anche nella passata stagione non avevano di certo stupito in fase realizzativa.

Braglia
Soddimo autore del gol che ha deciso Cremonese-Ascoli. Photo credit: uscremonese.it

Delusione Cosenza? Non proprio: il percorso è lo stesso dello scorso anno

In molti si sono sorpresi per l’inizio di campionato sottotono da parte dei rossoblù, soprattutto ripensando a come fosse finita la scorsa stagione. A fine anno infatti, il Cosenza si era ritrovato al decimo posto in classifica con 46 punti, tra l’altro proprio una posizione dietro alla Cremonese, nona con 49 punti. Tuttavia, andando ad operare un confronto tra le prime dieci giornate di questi due campionati di Serie B, balza all’occhio un dato molto particolare.

Lo scorso anno, a questo stesso punto del torneo, gli uomini di Braglia avevano condotto esattamente lo stesso cammino di questa stagione. I lupi, allora come oggi, avevano ottenuto 8 punti frutto di una vittoria, cinque pareggi e quattro sconfitte. L’unica differenza riguarda la posizione occupata in graduatoria: nel campionato 18/19 grazie a quegli 8 punti, i bruzi si erano ritrovati al 14° posto, mentre quest’anno si ritrovano relegati nella penultima posizione.

I precedenti: San Vito ostico per la Cremonese

Sono in tutto sei le occasioni in cui Cosenza e Cremonese si sono affrontate al San Vito. Il bilancio dei successi pende a favore dei padroni di casa che si sono imposti per 4 volte, mentre hanno perso i restanti due incontri. In particolare, l’ultima volta che i grigiorossi hanno ottenuto una vittoria su questo campo è stato nel 1993. In quell’occasione la partita terminò 0-1 con un’autorete di Marino. I calabresi invece, hanno vinto gli ultimi tre incontri giocati in casa contro i lombardi compreso, dunque, quello della passata stagione con il match che finì 2-0, grazie alle reti di Sciaudone e Bruccini.

Braglia
Sciaudone autore di uno dei due gol dell’ultima partita tra Cosenza e Cremonese. Photo credit: LaPresse

Braglia a rischio

Probabilmente chi sentirà più di tutti la tensione sarà Piero Braglia: il rischio esonero per il tecnico infatti, resta dietro l’angolo. Qualora non dovesse arrivare un successo è probabile che la dirigenza decida di puntare su altri profili anche se ancora non trapela il nome del possibile sostituto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA