Calcio

Braglia rilancia il Cosenza: i risultati dell’11a giornata

Continua la marcia trionfale del Benevento: la capolista della Serie B, infatti, ottiene il settimo successo stagionale (nessuno come lui), salendo a quota 24 punti. Il divario dalla seconda, ora il Perugia, è di ben 5 punti, lo score massimo da inizio campionato. Dietro è gran bagarre, con soli 3 punti di stanza tra la seconda e la decima in classifica (ne passano solamente 6 tra la stessa decima e la zona retrocessione). Il Cosenza di Braglia si salva, superando 2-0 la Cremonese

Capolista e inseguitrici

Il Benevento corre sempre più veloce verso la Serie A: nell’undicesima giornata di campionato, al Ciro Vigorito i padroni di casa battono l’Empoli, rivale per la promozione, con un 2-0 senza storie. Alla capolista bastano le reti di Tuia e Kragl nella prima frazione di gioco per piegare i toscani, che restano così a quota 17, nel bel mezzo del “gruppone” playoff. Per gli azzurri, però, è mezza crisi: non vince da ben 5 giornate, nelle quali ha collezionato solamente tre pareggi.

Il Pordenone non si ferma più: la squadra neopromossa ottiene il terzo risultato utile consecutivo e vola a quota 18 punti, nel bel mezzo della lotta playoff, ad un solo punto dal secondo posto, che vorrebbe dire promozione diretta. Alla Dacia Arena i ramarri superano il fanalino di coda Trapani grazie alle reti di Campores e Burrai (su rigore). Inutile il definitivo 2-1 messo dentro dal Trapani con Tagourdeau, sempre su rigore. Per i siciliani, che nella prossima giornata affronteranno il Cosenza di Braglia in una sfida salvezza, una sola vittoria in undici giornate.

Calciatori del Benevento esultano per un gol
Photo Credits: Pagina Facebook Lega B

Restando in lotta promozione spicca la gara tra Crotone e Perugia. I calabresi cedono in casa, lasciando agli umbri la vittoria per 2-3, grazie alle reti del solito Iemmello, Melchiorri e Di Chiara. Inutile la doppietta di Mustacchio per gli squaletti. Secondo stop consecutivo per il Crotone, che resta comunque terzo; secondo posto invece per il Perugia, che scavalca proprio gli avversari e si candida come rivale del Benevento.

Torna a vincere la Salernitana: dopo quattro giornate di fila senza i tre punti, la banda di mister Ventura supera per 2-1 l’Entella in un match incredibile, che fino all’80’ era inchiodato sullo 0-0. Maistro e Jallow segnano un micidiale uno-due, prima che Poli segni la rete della bandiera per i liguri. Salernitana sale a 18, Entella fermo a 15.

Pordenone in festa per il gol
Photo Credits: Pagina Facebook Pordenone Calcio

Medio-bassa classifica: Braglia resiste

Nell’anticipo del venerdì, il Chievo Verona ha impattato a reti bianche sul campo de La Spezia. Per i veronesi, che hanno inanellato addirittura il decimo risultato utile consecutivo, sfumata l’opportunità di piazzarsi al secondo posto in solitaria: restano comunque a quota 18, in piena lotta. Anche i liguri continuano in piccolo score positivo: 4 partite di fila senza perdere, con 8 punti conquistati, grazie alle quali si tira fuori dalle acque cattive.

Pareggio anche tra Ascoli e Venezia: un rigore di Da Cruz e il gol di Zigoni dividono la posta in palio tra le due squadre. Per i marchigiani terzo risultato utile di fila dopo le tre sconfitte consecutive rimediate ad ottobre. I 17 punti in classifica, però, non sono di certo pochi. Il Venezia torna a fare punti dopo due stop: 13 punti conquistati fino ad ora, tanto basta per essere nelle zone tranquille.

Il Pescara liquida agevolmente il Pisa con un secco 3-0. Borrelli, Galano e Pepin regalano la gioia ai delfini, entrati in uno stranissimo gioco di risultati: da 6 giornate, alternano regolarmente sconfitte e vittorie. Gli abruzzesi salgono a 16, staccando così i toscani, che prima del match erano in loro compagnia a quota 13.

Scontro di gioco tra Livorno e Juve Stabia
Photo Credits: Pagina Facebook AS Livorno Calcio

Nello scontro salvezza tra Livorno e Juve Stabia sono i padroni di casa ad imporsi: finisce 2-1, con la rete decisiva messa a segno da Marras al 90′. Gli ospiti erano passati in vantaggio grazie all’autorete di Zima, pareggiata dopo pochi minuti dal gol di Agazzi. Le due squadre si piazzano così entrambe a 10 punti.

Pareggiano 0-0 Cittadella e Frosinone. I veneti, dopo aver toccato la vetta della classifica, sono crollati, ottenendo solamente 5 punti in 4 gare. Infatti, al momento hanno 17 punti, 7 in meno della capolista. Sesto risultato utile consecutivo per i ciociari, nel quale vi sono anche 4 pareggi. 14 punti in classifica e situazione di classifica tranquilla.

Braglia rilancia il Cosenza

Nel posticipo il Cosenza di Braglia ottiene una fondamentale vittoria con la Cremonese: le reti di Sciaudone e Riviere fanno respirare la squadra calabrese, che sale così ad 11 punti, uno in meno della stessa squadra grigiorossa.

Braglia Cosenza
Piero Braglia rilancia il Cosenza battendo la Cremonese per 2-0
Photo Credits: LaPresse

I risultati

Spezia-Chievo Verona 0-0
Livorno-Juve Stabia 2-1
Ascoli-Venezia 1-1
Pescara-Pisa 3-0
Crotone-Perugia 2-3
Salernitana-Entella 2-1
Cittadella-Frosinone 0-0
Pordenone-Trapani 2-1
Benevento-Empoli 2-0
Cosenza-Cremonese 2-0

Back to top button