ApprofondiNerd

But first, name: i nomi dei personaggi di Harry Potter

Nella fase di definizione di un personaggio di un film o di un libro, oltre al carattere, l’aspetto e la missione, anche il nome gioca un ruolo importante. Chi crea il personaggio si ritrova inevitabilmente al punto di dover scegliere un nome e le influenze che determinano la scelta sono tantissime. Dal gusto personale dell’autore, al suono, all’ispirazione di persone reali fino al significato. Adesso è il momento di scoprire qualche dettaglio in più sui nomi dei personaggi del magico mondo di Harry Potter.

I nomi pensati da J.K. Rowling per i suoi personaggi magici sono spesso allitterativi e stravaganti. Molti di questi suggeriscono già le caratteristiche dei personaggi, come ad esempio Malfoy o Lupin che rappresentano una famiglia malvagia e un lupo mannaro.

I nomi in Harry Potter: il golden trio

Harry Potter. Il nome Harry è una versione di Henry, nome che è portato da diversi re e che indica le qualità di leader, un altro significato del nome deriva dalla parola tedesca “Heri” che significa esercito. Il cognome Potter, dall’inglese, indica una persona che realizza vasi.
Proprio come il personaggio, il nome Harry Potter è apparentemente comune e semplice, ma nasconde grandi qualità che rispecchiano il destino del protagonista.

Harry Potter in una scena dell'ultimo film.
Harry Potter (fonte: bestmovie.it)

Ron Weasley. Ronald è un nome anglicizzato che deriva dall’antico norreno e si riferisce al consigliere del sovrano. Il cognome Weasley ricorda la parola “weasel” che significa donnola, un animale non particolarmente popolare.

Hermione Granger. Il nome Hermione è preso dai racconti di Shakespeare ma ha una personalità molto diversa. Granger è un cognome inglese e francese abbastanza comune e si riferisce ad un contadino che si occupa del grano.
Il nome della strega più brillante della sua età non riflette particolarmente le sue abilità, ma piuttosto le sue origini babbane. Infatti, l’autrice ha raccontato di aver immaginato i due genitori dentisti di Hermione scegliere quel nome così ricercato per mostrare la loro intelligenza.

Hermione Granger nel primo film di Harry Potter.

Altri studenti di Hogwarts

Draco Malfoy. Il nome Draco significa drago in latino. Dal cognome Malfoy è facile intuire le intenzioni della famiglia, infatti la combinazione di “mal” (cattivo) e “foy” (fede) va a sottolineare le cattive credenze della famiglia.
Osservare il nome proprio di Draco dice anche molto sull’idea del potere che hanno i genitori.

Neville Longbottom (Paciock). Neville deriva da un cognome inglese e indica nuovo paese. Longbottm si può tradurre come fondo lungo. Il nome del personaggio ne sottolinea la goffaggine e la sua sensazione di non essere mai abbastanza.

Luna Lovegood. Il nome Luna indica chiaramente la luna, la luce e la brillantezza. Lovegood indica l’innata bontà della famiglia. Anche in questo caso, il nome del personaggio ne rispecchia completamente le caratteristiche.

Luna Lovegood
fonte: lettoquotidiano

I nomi in Harry Potter: qualche adulto

Remus Lupin. Il nome Remus, Remo, si collega alla mitologia romana del bambino allevato da una lupa. Lupin, dal latino, significa proprio di un lupo.
Non è così sorprendente scoprire che questo personaggio è un lupo mannaro.

Sirius Black. Il nome Sirius indica la stella più luminosa che si può vedere dalla terra ed è anche conosciuta come la stella del cane. Black significa nero in inglese.
Il personaggio ha l’abilità di trasformarsi in un animale (è un animagus), in particolare si trasforma in un cane nero, proprio come suggerisce il suo nome.

Sirius Black
fonte: wizardingworld

Severus Snape (Piton). Il nome Severus ha radici latine e significa serio o severo. Per quanto riguarda il cognome, Snape deriva dalla parola norrena “sneypa” che indica oltraggio o disonore.
Parole che riescono a descrivere l’apparenza e le azioni del personaggio, almeno fino quasi alla fine della storia.

Due grandi maghi

Albus Dumbledore (Silente). Il nome completo del preside della scuola di Hogwarts è Albus Percival Wulfric Brian Dumbledore e ogni nome indica una qualità del personaggio. Albus dal latino indica il bianco, che può indicare la sua scelta di combattere il lato oscuro della magia (o la sua lunga barba). Percival era il nome di un cavaliere della tavola rotonda e rappresenta un collegamento al coraggio.

Wulfric è un nome di origine anglosassone e significa potere del lupo. Brian deriva dall’antico Celtico e indica nobiltà. Il cognome Dumbledore è una parola inglese che si usava per indicare il bombo. L’autrice ha spiegato che quest’ultimo nome rappresenta l’immagine del mago che spesso canticchia tra sé e sé o magari borbotta riflettendo sulla magia.

Albus Silente
fonte: potterpedia

Tom Riddle – Voldemort. Il nome di battesimo del signore oscuro è tra i più comuni e meno d’impatto, proprio per questo motivo il personaggio stesso sceglie di cambiarlo nel più iconico Lord Voldemort. Tom, diminutivo di Thomas, significa gemello e questo può indicare la speciale connessione con Harry Potter. Riddle in inglese significa enigma, un dettaglio che ci fa pensare che l’aspetto del giovane mago era molto ingannevole.
Per quanto riguarda il nome scelto direttamente dal personaggio, Voldemort, in francese “vol de mort” si traduce volo della morte.

Per oggi è tutto, torniamo tra due settimane con un nuovo appuntamento di But first, name. Nel frattempo puoi recuperare la scorsa puntata sull’origine dei nomi dei personaggi del Canto di Natale.

Seguici sui social:
Facebook
Instagram

Elisa Scaglia

Back to top button