11.5 C
Roma
Maggio 15, 2021, sabato

Calciomercato Brescia, per la difesa si pensa a Regini

- Advertisement -

Il Brescia ha disputato una prima parte di stagione caratterizzata da più bassi che alti. Già quattro gli avvicendamenti in panchina: Del Neri, Diego Lòpez, la breve parentesi Gastaldello e Davide Dionigi, attuale tecnico delle Rondinelle. Un undicesimo posto che non accontenta certo la Leonessa, determinata a lottare per tornare in massima serie. Per provare a raggiungere l’obiettivo bisognerà intervenire sul calciomercato invernale. Il club lombardo è in cerca di un colpo per la difesa (tra le peggiori del torneo con 28 reti subite). Un profilo che piace molto ai Biancazzurri è quello di Vasco Regini, difensore della Sampdoria.

Brescia, caccia al difensore: piace Vasco Regini

Terzino sinistro classe ’90, adattabile all’occorrenza come difensore centrale, Vasco Regini è ormai un veterano della Sampdoria. Una carriera di tutto rispetto che ha visto il giocatore vestire anche le maglie di Cesena, Foggia, Empoli, Napoli, Spal e Parma. Il 30enne originario di Cesena è stato ceduto diverse volte in prestito dai Blucerchiati, e non è escluso che ciò possa avvenire anche nella sessione corrente di calciomercato.

Infatti, secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport, il Brescia avrebbe messo gli occhi su Regini per rinforzare la corsia mancina di difesa. Si tratterebbe di un buon rinforzo di esperienza per le Rondinelle, un uomo che con le sue 267 presenze in carriera sarebbe molto utile nello scacchiere di Dionigi. Il difensore lascerebbe nuovamente Genova con la formula del prestito. Vasco Regini vestirà la maglia biancazzurra nei prossimi mesi?

Brescia, a caccia del riscatto

Il Brescia dovrà però pensare anche a mettere in cascina punti preziosi per risalire la corrente. Sabato 16 gennaio tornerà infatti in scena la Serie B. Nelle prossime uscite le Rondinelle dovranno vedersela con il Pisa (reduce da una prima fase di stagione altrettanto altalenante), con il Monza (senza mezzi termini candidata alla promozione diretta) e contro un Ascoli rigenerato dalla cura Sottil. Non bisognerà perdere terreno nei confronti dei piani alti, ma i lombardi dovranno anche guardarsi le spalle: la zona rossa è soltanto a sei punti.

Seguici su:

Pagina Facebook ufficiale Metropolitan Magazine

Account ufficiale Twitter Metropolitan Magazine

FEDERICO TRAPANI

CREDIT FOTO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -