Attualità

Calendario riaperture Fase 2: la “tabella Ansa” è una fake news

In questi giorni sta circolando in rete un’immagine con una tabella attribuita all’ANSA dove viene illustrato il calendario delle riaperture per le attività nella fase 1, 2 e 3. Attenzione! E’ l’ennesima fake news diffusa su WhatsApp e Facebook.

Attenzione alla fake news

In un momento come questo, dove abbiamo il bisogno di essere informati su tutte le novità che riguarderanno la nostra quotidianità, sapere quando si potrà tornare alla normalità, quando riapriranno uffici, aziende, bar e parchi, è molto facile cadere nella ‘trappola’ delle bufale che girano nel web.

La fake news sul calendario delle riaperture

Innanzitutto, bisogna tener presente che ad oggi nessuno lo sa davvero. Il Governo, la task force di esperti, il Comitato tecnico-scientifico sono sì a lavoro per studiare il passaggio alla Fase 2, senza date certe. Nonostante ciò, già da qualche giorno in rete, hanno iniziato a circolare fake news sulla ripartenza graduale.

In particolare, sulle piattaforme social come Whatsapp e Facebook sta circolando la fake News della Agenzia giornalistica ANSA, che descrive la riapertura delle attività post covid-19 dal 14 aprile al 31 dicembre.

Il primo indizio per capire che si tratti di una bufala è proprio l’intestazione ANSA: come si vede dalla foto, al noto portale d’informazione viene associato il dominio .com e non .it.

Un dettaglio, questo, che dovrebbe già far insospettire sull’effettiva veridicità, anche i non addetti ai lavori.

Ad avvertire della bufala ci ha pensato il Commissariato di PS Online – Italia (sulla loro pagina Facebook), che segnala come, la tabella Ansa sulle riaperture graduali, sia una notizia falsa e molto grave.

Inoltre, utilizza, subdolamente, il logo dell’Agenzia Ansa con l’obiettivo di confondere l’utente sulla provenienza dell’informazione e soprattutto sulla sua veridicità.

https://www.facebook.com/commissariatodips/posts/1492634010898275
Facebook Commissariato di PS Online – Italia

Disinformazione e fake news sono due armi molto pericolose, soprattutto in un momento di emergenza come quello che stiamo vivendo.

La raccomandazione che viene rivolta a tutti è quindi quella di affidarsi sempre a fonti ufficiali e certificate: in questo modo si eviterà di cadere vittime di informazioni sbagliate che possono far crescere ansia e comportamenti inadeguati.

Fonte: Commissariato di PS Online – Italia

Continuate a seguirci

Se volete rimanere aggiornati su attualità e cronaca, vi consigliamo di continuare a seguirci leggendo le nostre notizie sulle pagine social di Metropolitan Magazine Italia:

Back to top button