Attualità

Campagna vaccinale: al via le prenotazioni del vaccino per tutti

La campagna vaccinale anti Covid-19 accelera per superare questa stagione così difficile. Da domani tutti possono prenotare il vaccino. Ieri il post su Facebook del ministro della Salute Roberto Speranza: “Possiamo ancora accelerare la campagna – continua – la nostra campagna per superare questa stagione così difficile. Buona festa della Repubblica a tutti”.

L’andamento della campagna vaccinale

In arrivo questa settimana in Italia altri 2,5 milioni di dosi di vaccini anti covid. Queste si aggiungono ai 3,5 milioni di Pfizer già in distribuzione. Sono arrivate a quota 40 milioni (39.958.409 secondo il sito ufficiale del Governo) le dosi di vaccino distribuite alla regioni in tutta Italia. I dati aggiornati dicono che le dosi somministrate finora sono pari all’88,7% del totale distribuito. A questi vanno aggiunti circa altri 11 milioni di italiani che hanno già ricevuto la prima dose.

Continuano a ritmo serrato le vaccinazioni nel Lazio

Ieri è stato il primo giorno dell’open week over 18 Astrazeneca. La giornata verrà riproposta anche sabato 5 e domenica 6 giugno. Possibile prenotarsi da giovedì 3 giugno attraverso il ticket virtuale sulla app ufirst. Per quanto riguarda le vaccinazioni dei maturandi, “grande partecipazione dei ragazzi.  Domani giornata finale”, ha spiegato ieri  l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

La Sardegna si prepara all’immunizzazione di massa

In Sardegna da venerdì 4 giugno si potrà vaccinare la fascia d’età 16-39 anni. Prenotazione possibile tramite la piattaforma di Poste Italiane, saranno abilitati a prenotare la somministrazione delle dosi negli hub e nei centri vaccinali del territorio regionale. Una scelta, quella di partire dal 4 giugno, dettata dall’esigenza di avere maggiori certezze in relazione alle scorte disponibili.

L’andamento della campagna vaccinale in Sicilia

Al via anche in Sicilia le prenotazioni per le vaccinazioni antiCovid per chi ha tra 16 e 39 anni. Verranno utilizzati i vaccini Pfizer e Moderna e, su base volontaria, anche Vaxzevria e Janssen (monodose).

L’Oms approva il vaccino cinese

Il vaccino della cinese Biotech Sinovac guadagna l’approvazione d’emergenza dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms). Biotech Sinovac viene definito conforme agli standard internazionali e “sicuro, efficace”. Il comitato indipendente di esperti vaccinali fa sapere che il vaccino è somministrabile in due dosi distanziate di quattro settimane alle persone di 18 anni e più.

Il Sinovac, ha stabilito l’Oms, ha un’efficacia solo del 51% nell’impedire il contagio, ma del 100% nel prevenire i sintomi gravi e il ricovero. il preparato Sinovac risulta particolamente adatto all’impiego negli Stati meno ricchi per la facile stoccabilità. Ed è infatti già utilizzato in 22 Paesi, fra i quali Turchia, Brasile, Messico, Cile, Thailandia e Tunisia. Il via libera dell’Oms permette al Sinovac di essere utilizzato nel programma Covax, che s’incarica di vaccinare i Paesi a basso reddito, altrimenti esclusi da ogni profilassi.

Gaia Radino

Back to top button