Calcio

Campobasso-Taranto 0-1, harakiri molisano: cronaca, promossi e bocciati

Campobasso-Taranto, nella seconda giornata del campionato di Serie C girone C, vede prendersi i tre punti la formazione ospite, in gol con Giovinco, dopo l’evitabile espulsione di Fabriani. Così la cronaca, i promossi e bocciati dela sfida.

Il primo tempo di Campobasso-Taranto

Si comincia al 4′ con Giovinco che prova a scaldare i guanti di Raccichini, ma la sua battuta è troppo debole e centrale per impensierire l’estremo difensore del Campobasso.

I padroni di casa alzano il proprio baricentroe al 10′ minuto, con Bontà, portano il pericolo dalle parti di Chiorra, che in tuffo, devia in corner.

Al 13′ Marsili cerca la porta, ma è impreciso. Poi i molisani alzano il proprio baricentro, mentre sale in cattedra Candellori, che in un paio di occasioni, al 19′ e al 23′, manca di poco il gol del vantaggio per i suoi.

Parigi, invece, autore di un gara da “uomo ovunque” dei padroni di casa, prova di testa, ma non è fortunato.

Il secondo tempo di Campobasso-Taranto

Gli uomini di Cudini cominciano la ripresa con il piglio giusto, ma al 51′ Fabriani commette un fallo incomprensibile a centrocampo su Saraniti a palla lontana, che l’arbitro Acanfora non può che punire con il rosso diretto.

Solo sei minuti dopo, una discesa sulla destra di Bellocq da poco in campo, mette in condizione Giovinco di colpire di testa verso la porta difesa da Raccichini. L’estremo difensore non riesce ad arrivare sulla sfera e gli ospiti passano in vantaggio.

Il Campobasso si fa vivo nella’rea avversaria al 72′ con Rossetti. Il giocatore sfrutta un errore della retroguardia avversaria per calciare in porta, ma il suo sinistro manda il pallone lontano dallo specchio della porta.

Intorno al 79′ Bellocq, prova a entrare nel tabellino dei marcatori, ma non è preciso a sufficienza. Gli uomini di Cudini, benché imprecisi, provano a recuperare le sorti della gara fino alla fine. Da ricordare la conclusione a tempo scaduto di Tenkorang, appena poco più in là, della porta difesa da Chiorra.

Campobasso-Taranto, tuttavia, si chiude con la vittoria degli ospiti, al primo successo stagionale in questo campionato di Serie C.

I Promossi

Parigi-Tenkorang (Campobasso): del primo, si apprezza la grande generosità in campo. Cerca anche la rete, ma con poca fortuna. In una serata da chiaro scuri per il Campobasso, lui piazza una prestazione certamente da apprezzare. Copia e incolla anche per l’italo-ganese, piuttosto generoso nel corso di tutto il match. Peccato per il gol solo sfiorato, alla fine della gara.

Saraniti-Giovinco (Taranto): i due uomini di riferimento dell’attacco della squadra pugliese, appena ne hanno l’occasione, fanno di tutto per rendersi perisolosi in avanti. Il primo, poi, determina il rosso di Fabriani, mentre il secondo, si intesta la rete dell’1-0.

I Bocciati

Fabriani (Campobasso): nei primi minuti del secondo tempo, commette un fallo su Saraniti a palla lontana, che gli fa guadagnare anzitempo la strada degli spogliatoi. Ne consegue che il Taranto, ormai ridotto in dieici, da lì a poco, viene colpito dal gol di Giovinco. Serviva davvero quel gesto?

Gioco offensivo (Taranto): fino a che i padroni di casa non sono rimasti in dieci, salvo per qualche minuto a inizio gara, la compagine pugliese ha costruito poco in avanti. A prevalere, semmai, è stato un atteggiamento difensivo, che alla lunga (forse), avrebbe anche potuto costituire un problema.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Il calcio di Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Serie C

Adv
Adv

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?
Adv
Back to top button