Cultura

“Canale 616”, l’inquietante romanzo di Marco De Fazi

Canale 616 di Marco De Fazi è un romanzo thriller soprannaturale edito Rossini Editore. Un testo che raggiunge vertici di puro horror, suspance e mistero.

Marco De Fazi, ”Canale 616”: mistero, orrore e colpi di scena

Marco De Fazi, Diffondilibro
Credits: Diffondilibro

”Canale 616” è il nuovo romanzo di Marco De Fazi edito Rossini Editore; una storia ricca di intrighi e misteri che ruota attorno a un essere maligno approdato in città.

La trama si svolge in una piccola città della provincia americana, sconvolta dall’improvvisa presenza di un’entità malefica:

«È come se il male si fosse riversato nelle nostre strade, come un fiume in piena che ha divelto gli argini».

Sono tanti e vari i personaggi che abitano in questa storia, anche se i veri protagonisti sono due. I quindicenni Jamie ed Eric sono amici inseparabili; pronti a trascorrere un’estate fantastica e a compiere quei rituali di passaggio tipici della loro età. Ci troviamo a Morray, nel Tennessee, una di quelle classiche cittadine in cui non succede mai nulla e il tempo scorre lento; lasciando tutto praticamente immutato. Vi è un giorno, però, in cui sembra che si apra una possibilità di fare cose eccitanti. La Giornata Del Cervo, nata per celebrare la leggendaria fondazione della città; festeggiata con una grande fiera a cui i due ragazzini non vedono l’ora di partecipare.

Qualcosa però si nasconde minacciosa in oscuri anfratti, pronta a mostrarsi alla luce e a trasformare l’evento gioioso in un incubo; un inquietante uomo sta per esordire in una nuova trasmissione televisiva trasmessa dal canale 616. Invaderà Morray come uno tsunami di sangue. Marco De Fazi ci presenta un antagonista disturbante e misterioso, la cui natura è indecifrabile; egli incarna il male peggiore, quello che fa emergere dall’animo umano quel lato oscuro che tutti possediamo.

Una violenta follia omicida

I mostri che popolano i racconti dell’orrore non sono niente in confronto al male che proviene dal nostro stesso inconscio. Si concretizza, infatti, quell’aspetto perturbante che spinge a non avere più fede in nessuna redenzione. Ed è ciò che accade agli abitanti della cittadina; dopo aver visto la trasmissione televisiva cominciano a manifestare comportamenti violenti. il commerciante Russell da uomo mite si trasforma in una bestia; uccide violentemente sua moglie. Quando lo arrestano è in stato confusionale, e continua a ripetere:

«Me l’ha detto Walden… »

Ad altre persone tocca la stessa sorte e il legame tra i loro efferati delitti è proprio questo Walden; ma chi è in realtà? Mentre la cittadina sprofonda in un baratro di follia, solo Jamie ed Eric trovano la forza di ribellarsi alla malia dell’enigmatica figura; mentre cercano di trovare una soluzione per fermare questa orrenda e insensata carneficina.

Diffondilibro

Seguici su Google News

Adv

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino

Related Articles

Back to top button