Calcio

Catanzaro: dal Bari arriva un ex Serie A?

Con la ripartenza ormai alle porte sembra lecito chiedersi quanto e come le compagini di Serie C si stiano rafforzando in vista della stagione ventura.
Il Catanzaro di mister Calabro -dopo aver chiuso per Salines e Fazio– punta Matteo Ciofani del Bari, ai margini del progetto biancorosso.

Snodo attacco; Kanoute sì o no?

La nuova gestione in panchina di mister Calabro viene rappresentata da un 3-5-2 ben strutturato sull’apporto anche -e soprattutto- di due punte di peso atte a reggere, fare reparto ed inanellare quelle marcature che tanto sono mancate a Catanzaro.
Il dilemma attaccanti, però, tende ad allentare il ritmo ed alzarne il climax una volta presa coscienza della situazione attorno il senegalese Kanoutè.

Il classe ’93 arrivato due estati fa in Calabria sembra essere ad un passo dal suo trasferimento al Palermo.
L’accordo tra società e giocatore è appurato da un paio di giorni; l’attaccante gradirebbe ricominciare ed i rosanero sarebbero pronti ad abbracciare il loro nuovo ariete.
Si lavora sulla base di 50.000 € da spalmare in tre anni in caso di promozione palermitana, a discapito delle richieste giallorosse che vorrebbero versata l’intera somma ad statim.

Stando alle dichiarazioni di settimana scorsa del d.s. Cerri , però, i nomi sul tavolo per andare a riempire lo slot anteriore della squadra sarebbero prevalentemente due: Pesenti e Leonardo Pèrez, con quest’ultimo ergonomicamente più valido e perciò più fattibile grazie anche ai rapporti con lo stesso Francavilla.

Caporale, semplice idea o qualcosa di più?

Altrettanto privo di trascurabilità il discorso inerente alla difesa.
L’impiego di tre centrali in modulo obbliga a delle manovre di mercato ben mirate.
Prelevato il giovanissimo quanto promettente Emmanuel Salines dal Cosenza, difensore classe ’99 dal roseo futuro che già dalle prime battute verrà impiegato e reso colonna portante del progetto in atto.
Saltata la trattativa per il trentaseienne Claiton dalla Cremonese; contornata da enorme disappunto da parte di Cerri che si è visto soffiare via il colpo dal Catania.

Per controbattere allo smacco si prova l’affondo per ingaggiare da svincolato Terigi, in trattazione i termini dello stipendio alquanto elevato dell’ex Genoa e Crotone.
Notizia recente, invece, quella che riporta i primi passi avviati dal Catanzaro nei confronti del centrale di difesa classe ’95 Alessandro Caporale della Virtus Francavilla.
Come descritto da tuttocatanzaro.com il club pugliese sarebbe difficilmente convincibile nel privarsi di un giovane dal prospetto così importante; nell’era del vil denaro -purtroppo- qualunque cosa ha valore e nelle parole di Giuseppe Tornatore lo scenario anche più impuntato può cambiare in cambio della Migliore Offerta.

Ciofani: obiettivo alla portata?

ciofani
(Credits: SSC Bari)

Il nome caldo, più fattibile e sicuramente non così giovane sul quale la società della città delle tre ‘v’ sta lavorando è l’ex Serie A Matteo Ciofani.
In forza al Bari e dichiarato fuori dal progetto Auteri cerca nuove esperienze e titolarità a discapito dei suoi 32 anni che , in serie C, sono quasi sempre sinonimo di esperienza e personalità.

La destinazione sarebbe gradita al giocatore, il suo ingaggio, invece, gradito da società e tifoseria; la speranza è che possa chiudersi la trattativa prima dell’esordio in campionato sul campo del Potenza.
Le aquile del Catanzaro sono pronte a spiccare il volo per un’altra volta, le aspettative però sembrano non andare di pari passo a quel mercato da promozione che l’intera piazza brama e pretende.

Back to top button