Cinema

Claudio Santamaria: “in Freaks Out sono un lupo”

Adv

Claudio Santamaria attore e protagonista del grande cult “Lo Chiamavano Jeeg Robot“, il film di successo targato Gabriele Mainetti, tornerà nel prossimo anno sul grande schermo nei panni di una sorta di uomo lupo. Nell’intervista youtube condotta da Giovanni Bogani, l’attore ci racconta il controsenso di questo mestiere e annuncia l’arrivo anche se ancora molto criptico di Freaks Out, nuova pellicola di Gabriele Mainetti.

Claudio Santamaria

Gabriele Mainetti questa volta ha alzato l’asticella

Freaks out” il film che vede Claudio Santamaria nel ruolo di uomo lupo, è il nome del nuovo film diretto da Mainetti. Il nuovo lavoro filmico come altre pellicole ha purtroppo subito le conseguenze della pandemia 2019-20. In una recente intervista, l’attore romano ha rilasciato qualche dettaglio in più circa il suor ruolo.

Sarà una sorta di uomo lupo ma per farci intuire meglio le atmosfere della pellicola, ha paragonato il suo personaggio a quello di un uomo degli X-Men (forse Wolverine?). Effettivamente la locandina sembra omaggiare almeno sul piano estetico, pellicole oltreoceano come la saga di Bryan Singer, tratta dai fumetti Marvel Comics.

Ad osservarla meglio, gli attori ricordano anche “La leggenda degli Uomini Straordinari” e ben due serie cult ispirate al romanzo gotico, “Penny Dreadfull” e “American Horror Story Freak Show“.

Claudio Santamaria
Claudio Santamaria in una scena dell’atteso film di Gabriele Mainetti, “Freaks Out” -photo credits: web

E’ un film in cui mi sono messo in gioco. Come attore, primo o poi devi uscire dalla tua comfort zone. Io ho fatto la gavetta per anni prima di diventare attore ho caricato e montano scenografie, sono stato sveglio fino alle quattro del mattino a fare le prove luci, tutto gratis. Se uno non rischia, è meglio che non faccia questo mestiere. Con questo film, anche Mainetti ha rischiando, alzando ulteriormente l’asticella ancora più che in Lo chiamavano Jeeg Robot.

Se scegli una carriera artistica sicura non esiste, nell’arte devi rischiare, devi osare!

Nel nuovo film di Mainetti ci sarà anche Pietro Castellitto, che Claudio Santamaria ha paragonato con affetto al vento, alle nuvole, ai fuochi d’artificio. Un attore sorprendente con una grande capacità d’improvvisazione e comunicazione relazionale secondo Santamaria. Ma di cosa parla il nuovo film di Mainetti? ci sono quattro amici, molto uniti da un vincolo quasi fraterno.

Claudio Santamaria
Gli altri attori che oltre Claudio Santamaria saranno protagonisti del nuovo film di Gabriele Mainetti-photo credits: web

L’ambientazione anche in questo nuovo capitolo registico è Roma. Siamo però nel 1943, durante la seconda guerra mondiale e i bombardamenti tra nazisti e alleati. Matilde, Cencio, Furio e Mario lavoro all’interno di un circo gestito da Israel (Giorgio Tirabassi), il capo dello show a tende e strisce.
Qualcosa o qualcuno però ostacola il loro lavoro e i quattro protagonisti si ritrovano improvvisamente senza circo ne capo. Nel cast ci sono: Aurora Giovinazzo, Pietro Castellitto, Claudio Santamaria e Giancarlo Martini.

Seguici su MMI e Metropolitan Cinema

Silvia Pompi

Adv
Adv
Adv
Back to top button