Esteri

Con il rischio di terza guerra mondiale, Zelensky risponde: “Putin come Hitler”

“Tutti nel mondo, anche coloro che non ci sostengono apertamente, concordano sul fatto che è in Ucraina che si decide il destino dell’Europa e della sicurezza globale, il destino del sistema democratico. La Russia – spiega il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e continua – può spendere enormi risorse per sostenere la guerra e per opporsi anche all’intero mondo libero, ma le lezioni della storia sono ben note: se hai intenzione di costruire un Reich millenario, perdi”.

Le parole di Zelensky sulla fine del conflitto

Continuano a proliferare commenti e meme sui principali social network e fuori dal web che non mancano di trovare occasione per paragonare le azioni di Vladimir Putin al piano hitleriano. Il presidente Zelensky riconferma la sua posizione, sia di condanna nei confronti di Putin che di rassicurazione per quanto riguarda il conflitto ucraino, mentre ribadisce la certezza di vincere la guerra.

Photo: Jack Guez / AFP

“Molte città e comunità – sostiene Zelensky – sono ancora sotto il controllo temporaneo dell’esercito russo, ma non ho dubbi che sia solo questione di tempo prima di liberare la nostra terra. In due mesi hanno usato più di 1.100 missili contro di noi, ma non hanno ottenuto nulla e non ci riusciranno. Un mese fa – conclude – dovevamo ancora convincere diversi paesi che scommettere sull’Ucraina significa vincere. E ora lo sanno tutti”.

Lara Luciano

Instagram

Back to top button