Attualità

Coronavirus, Sarah Gilbert di AstraZeneca invita alla cautela

Adv
Adv

Nel corso degli ultimi due anni l’emergenza pandemica da Coronavirus ha completamente rivoluzionato le nostre vite. Mascherine e distanziamento sociale, chiusure localizzate e lockdown generalizzati, sono ormai all’ordine del giorno. La campagna vaccinale ci ha permesso di assaporare un po’ di quella normalità che avevamo perso. Tuttavia, sembra non esser ancora giunto il momento per poter trarre un definitivo sospiro di sollievo. Cautela e prevenzione restano comunque comportamenti da osservare, soprattutto perché, come afferma la ricercatrice per AstraZeneca Sarah Gilbert, questa potrebbe non essere l’unica epidemia che dovremo affrontare.

Sarah Gilbert: “Potrebbe esserci una pandemia peggiore di quella da Coronavirus”

In occasione della 44esima edizione della Richard Dimbleby Lecture, trasmessa sui canale della BBC, la Gilbert, una delle sviluppatrici del vaccino AstraZeneca (oggi noto con il nome di Vaxzevria), si è pronunciata in merito alla situazione epocale che stiamo attraversando. Stando alle sue parole, infatti, le prossime pandemie potrebbero esser ancor più letali di quella attuale. “Questa non sarà l’ultima volta che le nostre vite saranno minacciate da un virus – afferma – e la verità è che la prossima potrebbe essere peggiore. Potrebbe essere più contagiosa, o più letale, o entrambe le cose“.

E forse è proprio per questo che, durante il discorso, la biologa ha ribadito il suo sconcerto di fronte al mancato stanziamento di fondi da parte dei Governi per prepararsi alle future minacce. “Non possiamo aver passato tutto quello che abbiamo passato – dichiara – per poi scoprire che non ci sono ancora fondi per prepararci alla pandemia”, sottolineando che i “progressi fatti” e le “conoscenze acquisite” non devono “andare perduti”. Infine, ha espresso la sua opinione anche in merito alla variante Omicron, che preoccupa non poco gli esperti del settore. I vaccini, a detta sua, potrebbero essere meno efficaci, pertanto bisogna mantenere alto il livello di attenzione.

Scritto da Diego Lanuto.

Per rimanere aggiornato sulle ultime news, seguici anche su: Facebook, Instagram e Twitter.

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button